DOLCI, GLUTEN FREE

Ricordi che profumano d’Oriente

Biscotti al miele – shake your Free life

A volte mi capita di girare per casa e risentire  profumi (o anche puzze!) che mi ricordano qualcosa o qualcuno.  Spesso, sono profumi che evocano in me il ricordo di una persona, di una situazione,  ma ancor più spesso mi ricordano luoghi visitati nel mondo. Mi capita poi,  che siano proprio alcuni ingredienti che uso in cucina,  a farmi rivivere delle emozioni e a catapultarmi con il ricordo – e con il cuore – in realtà vissute in passato. Il miele, il sesamo, le mandorle oggi, ma come ogni volta che li uso,  mi riportano in una zona del mondo che io amo particolarmente: il medio oriente.

 

Nel loro DNA hanno l'”Accoglienza”…

Posso dire di aver visitato il 60% dei paesi del medio oriente, di averci anche vissuto, come in Israele,  e che al di la dei tragici orrori che vivono da sempre, rimangono per me  i paesi più affascinanti e accoglienti della terra. Ve ne ho parlato anche qui. E’ difficile pensare che nel loro DNA sociale-culturale e religioso abbiamo la predisposizione all'”ACCOGLIENZA” , lo è stato inizialmente anche per me crederci, ma vi assicuro che il sorriso e il “benvenuto” non manca mai sulla bocca di questi popoli. I paesi del Medio Oriente li riconosciamo ormai come zone di guerra, di intolleranza, di odio … Beh, un po’ è cosi (anzi, un bel po’) ma non lo è certamente nel cuore della gente che vorrebbe altro, che si sente strappata dalla sua identità e dalla sua stessa vita.  Da sempre il medio oriente è un crocevia di scambi, di commercianti, di visitatori, pensate solo alle carovane andanti da oriente ad occidente, tutte passavano per questa zona “obbligando” -per cosi dire- le popolazioni locali a maturare un aspetto ricettivo. E chiunque passava ha lasciato del suo: religione, lingua, arte, usanza che tutt’ora sono evidenti; la loro arte e le loro usanze riportano tante contaminazioni di altri paesi vicini. Ed è proprio questa la bellezza  che oggi molti estremisti non capiscono!

Pier Paolo Pasolini stesso, reputava questi paesi, e lo Yemen in particolare, come i posti più belli del mondo. Se cerchiamo su google “medio oriente”, le prime immagini che arrivano sono purtroppo quelle delle vicende odierne  di guerra, ma se scorriamo più in basso,  ecco che cominciano a spuntare le vere bellezze di questi paesi: Gerusalemme, Petra, il forte di Bahrein, le Piramidi di Egitto, Istanbul, San’à … Che meraviglia, che magia! E cosa dire poi della loro cucina, del Tajin, dei Falafel, del cous cous … E i dolci? Avete mai sentito parlare di Basbussa, Tamminah, Baclava … Vi assicuro che trovarsi davanti la vetrina di una pasticceria Araba, è un’esperienza unica!

L’ispirazione viene proprio da qui …

E così mi sono ispirato proprio ai loro ingredienti, alle loro forme, sapori, contrasti … I dolci Arabi li ho assaggiati tutti, credetemi!  Ho fatto quindi un mix creando forse un dolce arabo tutto mio! Mandorla, miele, sesamo … questi gli ingredienti principali per una ricetta naturalmente senza glutine e anche senza uova, senza burro, zuccheri e lievito (con molta fatica per tenere l’impasto su).  Sono molto orgoglioso di questi biscotti, li ho fatti assaggiare anche ai miei colleghi e me li hanno approvati subito!  Li terrò per coccolarmi durante una buona lettura, con una tazza di caffè … cosa voglio di più?

Ma bando alle chiacchiere e passiamo alla ricetta!

BISCOTTI  AL MIELE senza uova e senza miele senza glutine, senza uova, senza zuccheri aggiunti, senza lattosio e proteine del latte e senza lievito

INGREDIENTI:

  • – 150 g di farina di riso
  • – 50 g di grano saraceno
  • – 100 g di mandorle senza pelle
  • – 50 g di amido di mais
  • – 80 g di olio di semi di girasole
  • – 100 g di miele di arancia biologica e non trattata
  • – 1 cucchiaino raso di bicarbonato
  • – mezza scorza di arancia
  • – sesamo

PREPARAZIONE:

  • – Prendere le mandorle e frullatele in un mixer , fino ad ottenere una farina
  • – In una ciotola setacciate le farine di riso e grano saraceno
  • – aggiunte la farina di mandorle, il  bicarbonato, mezza scorza di arancia grattugiata e l’olio cominciando ad impastare
  • – aggiungete a filo il miele che avrete precedentemente scaldato a bagno maria
  • – impastate fino ad ottenere un composto omogeneo, morbido e liscio
  • (Se l’impasto è duro potrete aggiungere un filo di acqua, ma poca! Al contrario, se l’impasto è troppo appiccicoso aggiungete poca farina di riso in più.
  • – avvolgete il tutto nella pellicola e lasciate riposare per 20 minuti in frigorifero
  • – riprendete l’impasto e formate tanti filoncini belli cicciotti
  • – tagliate tanti dadini proprio come si fa con gli gnocchi
  • – con il dito schiacciateli un po’, dando una forma piatta e tonda
  • – passateli nel sesamo e adagiateli su un piano ricoperto da carta forno
  • – cuoceteli a 180° per 15 minuti
  • – lasciateli raffreddare e poi colateci sopra a filo altro miele

Wajubat shahyatan!

(che significa “buon appetito” in arabo!)

Manolo

 

biscotti-al-miele-senza-uova-senza-lievito

Biscotti al miele e mandorla senza uova, senza zuccheri, senza lievito e senza latte

biscotti-al-miele-senza-uova-senza-lievito

Biscotti al miele e mandorla senza uova, senza zuccheri, senza lievito e senza latte

 

biscotti-al-miele

Biscotti al miele e mandorla senza uova, senza zuccheri, senza lievito e senza latte

 

biscotti-al-miele

Biscotti al miele e mandorla senza uova, senza zuccheri, senza lievito e senza latte

 

biscotti-al-miele-senza-uova-senza-lievito

Biscotti al miele e mandorla senza uova, senza zuccheri, senza lievito e senza latte

 

Con questa ricetta partecipo al contest di BarbaraDi cucina in cucina”,
ospitato dal blog Cucinaserena, a tema “Il piatto che vi rievoca al felicità“.

contest-di-cucina-in-cucina

 

Con questa mia ricetta, partecipo al #GFCalendar con il miele del mese di febbraio di Gluten Free Travel & Living con la partecipazione di “Cristina di … Per Incanto

Design