AFRICA, TRAVEL

COSA VEDERE A ZANZIBAR: 5 posti da non perdere!

Cosa vedere a Zanzibar? Se pensate che sia un luogo dove stare “solamente” distesi al sole con un cocktail in mano, vi state sbagliando. L’isola profumata di chiodi di garofano e dove nacque Freddie Mercury, offre molti divertimenti e attività oltre all'”arrostimento” in spiaggia! Ecco  5 consigli su cosa vedere a Zanzibar durante la vostra vacanza.

 

Cosa vedere a Zanzibar: 5 posti da non perdere

 

Cosa vedere a Zanzibar

 

1. Stone Town

La visitano tutti a fine viaggio,  perché quando si arriva a Zanzibar, magari dopo aver fatto un safari in Tanzania,  si ha la fretta e la voglia di dirigersi subito nelle località di spiaggia. Ma Stone town che è la parte vecchia di Zanzibar town, dichiarata Patrimonio dell’Unesco, merita di essere vista e vissuta con la dovuta calma. Dietro all’aspetto fatiscente, si nasconde in realtà una città con un’anima interculturale, abitata da gente felice e indaffarata. Stone Town è una città attiva, piena di vita. Il modo migliore per visitarla è girovagare nei tanti vicoli stretti e lasciare che ci si perda ammirandone la bellezza! Gli scorci di questa città, le porte delle case interamente in legno intagliato a mano e i bazar di artigianato valgono la visita!

Stone Town

Stone town

Stone town

 

2. Prison Island 

E’ una piccola isola a mezz’ora di barca da Stone Town ed è forse, l’escursione più richiesta. Sicuramente la grande attrazione di questo luogo sono le tartarughe giganti trasportate qui dalle Seychelles alla fine dell’800 e che,  piuttosto di essere lasciate al loro status naturale, vengono tenute in un grande giardino.  Ma a mio avviso il motivo più importante per visitare Prison Island è la possibilità di riflettere su ciò che vi accadde nel 1800. Come si intuisce dal nome, fu un luogo dove venivano confinati gli schiavi e messi a dura prova per testarne la forza prima di essere venduti. Su quest’isola arrivavano anche coloro affetti da febbre gialla o che mostravano un carattere ribelle. Le prigioni e gli altri ambienti sono ancora visibili, ma altri spazi sono stati trasformati in un hotel e un ristorante.

Info utili: Per l’escursione in barca potrete tranquillamente far riferimento ai marinai nei vari porti e sulle spiagge. Il giro, generalmente, comprende la visita a più isole. Sta a voi scegliere quanto vedere e a contrattare un buon prezzo.

Cosa vedere a Zanzibar

Cosa vedere a Zanzibar

Le tartarughe giganti a Prison island

 

3. Mangiare a Fungini (Nakupenda)

Vi è mai capitato di pranzare su una lingua di sabbia lunga poco più 50 metri che appare e scompare? A me si! Le stesse barche che fanno il giro per Prison island, su richiesta, ti portano anche a Fuguni ( Nakupenda è il nome con cui viene più comunemente chiamata)  una fantastica lingua di sabbia nell’oceano indiano.  Arrivati, potete buttarvi nelle acque cristalline,  mentre i marinai costruiscono una tenda a baldacchino con dei teli per ripararsi dal sole e per pranzare.  Riso, calamari, polpi, spiedini di pesce, spezie, dolci … non buoni, ma buonissimi! Si può effettuare quest’escursione solo di giorno, arrivando verso le 12 e ripartendo non più tardi delle 15 per un solo motivo: l’alta marea copre interamente la lingua di sabbia e tutto scompare fino all’indomani!

Info utili: Qualsiasi proprietario di una barca che effettua il giro per le isolette, può organizzarvi la visita e il pranzo a Fungini (basta chiedere il giorno prima). Non c’è un costo fisso, dovrete contrattare fino allo sfinimento ma solo per il pranzo non dovrebbero chiedervi più di $5 a persona.

Cosa vedere a Zanzibar

Cosa fare a Zanzibar

 

4. Jozani Forest

Al centro sud di Zanzibar si trova questa riserva naturale, famosa perché qui vivono i colobi rossi, o meglio le scimmie con il pelo rosso. Esistono solo qui. Non sarà difficile avvistarle perché sono ovunque e abituate all’uomo che le osserva e le fotografa. Ma non sono le uniche protagoniste, poiché vi accorgete subito che lo scenario naturale della foresta che vi circonda, è incredibilmente suggestivo! Una location lontana dal rumore e dalla calca turistica.

Info utili: Ingresso al parco $10

Cosa vedere a Zanzibar

Cosa vedere a Zanzibar

Cosa vedere a Zanzibar

 

5. Spice tour 

Zanzibar in passato è stata il crocevia del traffico commerciale di spezie ed è per questo che oggi le viene attribuito il titolo assoluto di “isola delle spezie“. E quindi, cosa vedere a Zanzibar se non un bel po’ di colore e sentire un bel po’ di profumi? Un tour che vi mostri l’intera produzione delle spezie, dalla pianta al confezionamento, sarà ideale per conoscere e gustare meglio una delle caratteristiche principali dell’isola. Io vi consiglio Zaheco (Zanzibar Heritage and Conservation), praticamente un parco-suk naturale. Con il tour delle spezie vi divertirete a scoprire le piante e a fare un po’ di shopping … profumato!

Info utili: Anche questo tour può essere organizzato in loco, meglio se da Jambiani. Non occorre chissà quanta organizzazione, io ho accordato un passaggio in auto con dei giovani che lavoravano nel bar della spiaggia per $15 a/r … (considerate che mi hanno aspettato per tutto il tempo della visita).

Cosa vedere a Zanzibar

ed inoltre …

Oltre a informarci su cosa vedere a Zanzibar, dobbiamo pensare a cosa mangiare. Ed affidarsi alla cucina Zanzibarina significa entrare nel vivo della cultura locale. La base è quella del cibo Bantu arricchito dai sapori arabi, indiani e persiani. L’alimento principale è ovviamente il pesce , per questo vi consiglio lo street food presso il mercato notturno del pesce, nella zona delle antiche mura di Stone Town. Tante bancarelle dove si griglia e frigge il pesce più buono che mangerete nell’intera vacanza.  Gluten Free? nessun problema … i piatti vengono conditi e arricchiti solamente da verdure, ortaggi e spezie.

Cosa vedere a Zanzibar

Cosa vedere a Zanzibar

 

Infine vi lascio anche rifarvi gli occhi con il video del mio canale.

A presto e buon viaggio!

Manolo

 

 

 

Ho coordinato questo viaggio per Viaggi Avventure nel Mondo

 

Viaggiare senza glutine

 

Se ti è piaciuto questo articolo (ma anche se non ti è piaciuto), lascia un commento qui sotto. Se vuoi seguirmi iscriviti tramite email in alto a destra.