DOLCI, Gluten free

Quando si attende un risultato …

 

Mentre scrivo questo articolo, naturalmente ovunque si parla solo del risultato dell’election day e della vincita di Trump. E impostando le foto di questa mia crostata di castagne,  mi accorgo che in realtà è una crostata “stelle e strisce”. Vi assicuro però che non è voluta la cosa! Infatti questa crostata alle castagne, l’ho realizzata qualche giorno fa, quando ancora i media non scoppiavano di commenti sulla vincita di Trump o la perdita della Clinton. Sono sorpreso … e sono anche in crisi, perché a questo punto,  tutto ciò che volevo scrivere di sdolcinato sulla crostata, sulle castagne, sull’Autunno e tutte le foglie che cadono è svanito in un attimo.

Ora … non voglio certamente commentare le elezioni Americane, non capisco nulla di politica, non capisco quella Italiana figuriamoci quella degli altri … però voglio invitarvi a riflettere come spesso i risultati di qualcosa che stiamo aspettando ( e qui potremmo elencare davvero migliaia di attese nella vita …) ci sorprendono e ci spiazzano. Nel momento dell’attesa del risultato finale  di qualsiasi cosa, ci facciamo mille idee, progetti … cominciamo a pianificare il da farsi e ad immaginarci come affronteremo la cosa  … E talvolta, quando c’è la possibilità di ricevere anche un risultato non bello, cerchiamo di prepararci e di pensare già a come affrontare il problema …

E questa mattina credo che più o meno, siamo rimasti tutti sorpresi da questo risultato elettorale americano. Un esito che in realtà per gli americani non è ancora arrivato. In fondo il risultato del loro voto lo vedranno fra un po’ di tempo, quando il loro nuovo presidente comincerà ad essere operativo e a farsi conoscere, quando agirà e mostrerà quindi le sue vere  idee, le sue decisioni e il modo di governare. Solo lì, un paese può davvero capire se ha votato bene o male. Noi Italiani lo sappiamo bene, abbiamo capito sempre dopo il risultato vero di ogni nostra elezione. Sappiamo cosa significa “scegliere” bene e “scegliere”male e anche cosa significa non poter scegliere affatto. Sappiamo fare cavolate anche noi, andando “come pecorelle” dietro al gregge senza riflettere e scegliere con coscienza.  Stamattina scriviamo di tutto sui social, ma infondo siamo anche noi come l’America … Per il resto, dedico ai miei amici americani questa bella crostata di castagna a stelle e strisce. Preferirebbero certamente un hot dog e patatine fritte … ma almeno in questo, noi italiani siamo diversi!

shake your free life

La ricetta della crostata di castagne è molto facile economica e gluten free

Per questa crostata di castagne userò una pasta frolla di mais e una marmellata di castagne. Di entrambi vi ho già parlato e scritto, pertanto vi rimanderò semplicemente a dei link in cui troverete ingredienti e preparazione. Seguirà poi la spiegazione di come usarli insieme per preparare la crostata di castagne.

 

Come serve e come preparare la pasta frolla di mais?  Clicca qui.

Come serve e come preparare una buona marmellata di castagne? Clicca qui.

Preparazione della Crostata di Castagne :

  • – stendete sul piano da lavoro un foglio di carta da forno, grande abbastanza per lavorare in comodità
  • – prendete 3/4 della pasta frolla di mais e, con l’aiuto di un mattarello, stendete una sfoglia direttamente sul foglio di carta da forno alta circa 1 cm
  • – adagiare la pasta frolla in una forma per crostate dal diametro di  20cm
  • – con le dita cercate di spingere bene la pasta intorno al bordo
  • – con un coltello tagliate la pasta superflua che fuoriesce dal  bordo e accantonate
  • – farcite ora la base di frolla con la marmellata di castagne
  • – prendete tutta la pasta frolla avanzata e stendete nuovamente una sfoglia alta 1 cm
  • – tagliate delle strisce larghe circa mezzo centimetro e cominciate ad adagiarle obliquamente sulla crostata
  • – se avete una formina per biscotti piccola (2-3 cm al massimo) potete intagliare tante piccole forme e porle nello spazio fra le striscioline di pasta frolla. Io ne ho usata una a forma di stelle
  • – tagliate la carta da forno superflua,  che fuoriesce dal bordo
  • – infornare per circa 30 minuti a 180°

crostata-di-castagne

Con l’augurio che nella vita  possiamo fare sempre scelte sensate e saper accogliere con coraggio e dignità le risposte che ci arrivano.

Manolito

crostata di castagne

crostata di castagne

crostata di castagne

crostata di castagne

crostata di castagne

Con questa ricetta partecipo al contest “The Mistery Basket” ideato da La mia famiglia ai fornelli e ospitato per il mese di Novembre da In cucina con Fischio

The mystery box