Free Time, Gluten free, NEWS

THE FREE FOOD LOVER – il primo food blog talent senza glutine

Tutti noi abbiamo dei talenti.  Chi li ha già sviluppati, chi ancora del tutto nascosti, ma è certo che ognuno di noi ne possiede alcuni. Li abbiamo e sono nostri,  perché  fanno parte del nostro Dna. Poter scoprire e chiamare per nome i propri talenti ci rende delle persone complete perché esprimono una parte importante di noi, quella parte che sa cosa ci piace fare nella vita. Oggi a differenza di tanti anni fa, si fa molta più attenzione al talento di una persona; nelle scuole esistono nuove materie artistiche e sperimentali e ovunque è possibile trovare corsi di arte, musica, ballo, cucina, teatro … La TV poi,  è ormai stracolma di talent show e nei ragazzi di oggi c’è sempre di più la voglia di emergere e apparire. Ma il talento non è visibilità, non è solo arte, ballo,  recitazione, cucina … il talento è qualcosa di più profondo. E’ una dimensione che riguarda la nostra persona, una parte importante della nostra struttura. Il talento è qualcosa che è dentro di noi e che va afferrato, qualcosa che va scelto!  Il talento per me,  è quindi una scelta!

Le persone talentuose concentrano le proprie forze sulle loro doti, quella parte migliore di se che grida con gioia e vuole esprimersi. Le persone con talento hanno il coraggio di gridare! Gridare la propria energia, gridare la propria capacità, il proprio desiderio di riuscire … gridare l’appartenenza al proprio sogno! Questo senso di appartenenza aiuta a sentirci parte integrante di un progetto di vita. Coloro che non appartengono ai passi di una coreografia non potranno mai essere dei bravi ballerini,  anche se sciolti e amano ballare. Così come coloro che non appartengono alle parole del libro che stanno scrivendo, non saranno mai scrittori che emozionano. Ciò per dire che, oltre alla predisposizione, allo studio e al piacere bisogna sentirsi un tutt’uno con la propria passione. Questo è il senso di appartenenza, questo per me è avere talento. E amo le persone talentuose, amo chi si mette “in campo” e gioca con passione!

Vi ho già detto alcuni giorni fa che l’Autunno mi rende creativo e che mi ispira molte idee.  Ma non sono l’unico che in questo periodo non riesce a star fermo, c’è anche lei Letizia di Senza è buono . Conoscete bene Letizia,  vi ho parlato di lei tante volte e chi non la conosce ancora,  se ne innamorerà in un attimo! Siamo amici e colleghi blogger e insieme siamo due pazzi, due “sclerati” a cui non piace stare con le mani in mano.  Volevamo fare qualcosa insieme in nome delle due grandi passioni che abbiamo in comune: la cucina e il blogging. Due teste completamente diverse,  tante idee, tante bozze, tante ricette, e tante sere al telefono a pensare a qualcosa di diverso.  E’ stata abbastanza difficile e lunga la costruzione di un “qualcosa” insieme; all’inizio abbiamo pensato anche di mollare tutto,  ma poi le cose hanno cominciato a prendere  forma velocemente e in modo spontaneo solo quando ci siamo resi conto  che l’idea più grande che avevamo in comune era quella di dare spazio proprio a voi e al vostro talento!  Siamo carichi,  siamo contenti e con fierezza vi presentiamo:

 

Free food lover

 

 Si, avete capito bene, Shake your Free life & Senza è buono lanciano un food blog talent senza glutine aperto a tutti! Una sfida tra amanti del food. Tante ricette, una giuria, dei passi avanti, eliminazioni e ripescaggi … e alla fine, soltanto uno sarà The Free Food Lover ! E, quando diciamo aperto a tutti, significa proprio che chiunque può partecipare, blogger e non blogger, intolleranti al glutine e non. La sfida è proprio questa, mettersi alla prova in una cucina per molti “nuova”, naturale ma comunque buona! Ma tranquilli, durante questi mesi vi daremo delle dritte interessanti per aiutarvi a partecipare, quindi, continuate a seguirci.

Ma bando alle chiacchiere (che sono il mio vero e unico talento! ahahaha) e passiamo alla spiegazione del food talent.

 

Vediamo insieme come funziona The Free Food Lover e il suo regolamento.

“ The Free Food Lover ” è un talent itinerante, che verrà ospitato, a mesi alterni, da me e da Letizia su Senza è buono.

La prima tappa del food talent parte oggi, lunedì 2 ottobre 2017 e terminerà martedì 31 ottobre alle ore 23.59; oltre questo termine, non saranno accettate altre ricette.

Il giudice per questa prima tappa del talent è Jasmine Mottola di Tortinsù.


1. MECCANISMO DEL TALENT

– Il talent durerà 5 mesi: 4 tappe + la finale.
– Ogni mese verrà lanciata una sfida che avrà una tematica sulla quale gareggiare.
– Questo mese la tematica sarà: BISCOTTI, CROSTATE E FROLLE SENZA GLUTINE.
– Ogni mese ci sarà un Blogger GIUDICE di gara che sceglierà due vincitori (le due ricette migliori) con i quali formerà la propria squadra per la finale.
– Alla fine, avremo 4 squadre ciascuna con a capo il proprio giudice.
– Letizia e Manolo prima della finale effettueranno inoltre un ripescaggio di 4 partecipanti, i quali verranno distribuiti uno per squadra.
– Alla finale parteciperanno quindi 4 squadre capitanate ognuna dal loro giudice e 12 partecipanti finalisti (3 per ogni squadra)
– La finale sarà una sfida basata su un tema a sorpresa.
– Tutti coloro che non vinceranno la gara del mese, potranno partecipare il mese successivo.
– I partecipanti che invece vinceranno la gara del mese NON potranno partecipare alle sfide nei mesi successivi, ma gareggeranno direttamente nella sfida finale
– La votazione della finale sarà affidata alla giuria popolare, quindi a tutti voi del web, tramite un sistema di votazione che vi spiegheremo al momento.
– Il vincitore assoluto del food talent sarà colui che avrà accumulato più voti.
-Oltre al vincitore assoluto, verranno premiate categorie.

– Alla fine del mese – in questo caso, il 31 ottobre – il giudice consegnerà a Manolo e a Leti i nomi dei due vincitori, scelti secondo i seguenti criteri (con votazione da 0 a 10):
A. Originalità del piatto
B. Presentazione del piatto (impiattamento e fotografia)
C. Scelta degli ingredienti
D. Intolleranze considerate nella ricetta

2. CHI PUÒ PARTECIPARE E COME

– “ The Free Food Lover ” è aperto a tutti.
– Chi non ha un blog (ed è residente in Italia), deve possedere almeno un profilo personale social su Facebook o su Instagram, pena l’esclusione.
– Chi partecipa deve essere fan dei nostri profili social @shakeyourfreelife_ @senzaebuono e di quello di @tortinsù (giudice del mese)
CHI NON HA UN BLOG ed è residente in Italia:
– Le ricette dovranno essere inviate alla mail info@shakeyourfreelife.com
– Le ricette devono avere almeno una foto del piatto finito.
– Provvederemo a pubblicare, in coda a questo post, le ricette pervenute. In questo caso, dovrete darci il consenso di pubblicare, oltre alla ricetta, le foto, il vostro nome e aggiungere in calce questa dichiarazione (pena l’esclusione): Dichiaro che il materiale da me inviato non è protetto da copyright o altri diritti, non proviene da pubblicazioni (web o cartacee) di proprietà di altri ed è quindi liberamente pubblicabile. Sollevo l’autore del blog “Shake your free life” da qualsiasi responsabilità in proposito e rinuncio a qualsiasi tipo di richiesta economica. Acconsento alla pubblicazione sul blog sopra menzionato ai fini della partecipazione a “ The Free Food Lover ”.

PER I COLLEGHI BLOGGER (residenti in Italia) valgono le solite regole:
– Seguire i nostri profili social @shakeyourfreelife@senzaebuono su Instagram e/o su Facebook e quelli del giudice del mese @tortinsù pena l’esclusione
– Prelevare ed esporre il banner del talent nella sidebar in home del vostro blog, pena esclusione.
– Inserire il banner a fine ricetta con la dicitura:
Con questa ricetta partecipo al contest “ The Free Food Lover ” organizzato da ‘’Shake Your Free Life’’ e ‘’Senza è buono’’.
Sia il banner che la dicitura dovranno essere linkati a questo post.
– Infine, commentate questo post con il link della vostra ricetta.

Ecco il banner ufficiale da inserire:

the free food lover

3. QUALI E QUANTE RICETTE POSSONO PARTECIPARE

– Potete inviarci tutte le ricette che volete.
– Le ricette devono essere obbligatoriamente senza glutine, pena l’esclusione.

– Tranquilli… ripassiamo insieme le farine naturali gluten free, gli amidi e gli ingredienti che potete utilizzare nelle ricette senza glutine:
riso (bianco o integrale) (anche in fiocchi, o sottoforma di cous cous) – grano saraceno
avena in fiocchi o farina – solo se certificata senza glutine
mais (anche in fiocchi o sottoforma di cous cous)
miglio, amaranto, quinoa
teff
quinoa
amaranto
sorgo
ceci, lenticchie, piselli, fagioli, soia (ebbene sì, esistono anche queste farine 😉 )
fecola, maizena, tapioca, amido di riso
canapa
castagne intere o in farina
cocco
mandorle, noci, nocciole, anacardi, noci di macadamia, noci pecan intere o in farina
carruba
cacao
chia
semi di lino
addensante naturale: xantano (per aiutarvi nelle frolle e nei biscotti)
In caso di lievitato, ovviamente, potrete utilizzare mix e preparati senza glutine, raccomandiamo, però, un occhio attento agli ingredienti contenuti.
– L’inserimento, nella ricetta, di altri ‘’senza’’ costituirà motivo di merito in più.
– Le ricette devono essere corredate da almeno 1 foto del risultato finito.
– Le ricette devono essere inedite.
– Il food talent non ha l’esclusiva: le ricette possono partecipare anche ad altri contest.
– Durante tutto il periodo del food talent, i link e i titoli delle vostre ricette verranno inseriti in coda a questo post e verranno poi condivise sulle fanpage di Facebook di Shake Your Free Life e di Senza è buono e sulle stories di Instagram.

4. IL VINCITORE

Il vincitore del Food blog Talent, sarà soltanto uno e riceverà un omaggio dai nostri sponsor.

5. IL SENSO DEL FOOD TALENT  ” The Free Food Fover

Il nostro obiettivo è quello di fare network con i colleghi blogger, di conoscere nuovi appassionati di cucina sana e gluten free come noi e di divertirci in cucina insieme, scoprendo nuovi sapori e nuovi accostamenti.
Ovviamente, se avete dubbi, scriveteci!

Cogliamo l’occasione per ringraziare le aziende che hanno deciso di sostenerci in questa nuova avventura:

Celiachia facileFreeglù – Gluten Free Travel and Living GustamenteLegùMatt Pasta Gustosa e Probios .

 

NOTE LEGALI

– L’iniziativa non si configura come una manifestazione a premio, in quanto non diretta a favorire nel territorio dello Stato la vendita di prodotti o la presentazione di servizi aventi fini anche in parte commerciali.

– La presente raccolta di ricette non comporta alcuna violazione delle norme su concorsi a premi, poiché rientrante nella previsione di cui all’art.6 lett. d) del DPR 430/2001.

– Partecipando alla raccolta con la/e vostra/e opera/e dichiarate che si tratta di una vostra originale creazione e che siete disposti a farla rientrare nella raccolta pdf. Dichiarate pertanto di poter liberamente disporre dei diritti sui testi e sulle fotografie, sollevando “Shake Your Free Life” e “ Senza è buono” da qualsiasi contraria pretesa dovesse derivare da parte di terzi.

– “Ai sensi dell’art. 6 comma 1 lett a, del DPR 430/2001, si precisa che la presente iniziativa, finalizzata alla raccolta di ricette e creazioni artistiche e fotografiche in ambito culinario, rientra in un progetto-studio di interesse della collettività ed il conferimento del riconoscimento agli autori delle opere migliori rappresenta un’ammissione del loro merito personale e costituisce titolo d’incoraggiamento, al fine di promuovere sul web  la conoscenza di una cucina alternativa e di diffondere l’idea di una sana alimentazione”.

 

E comincio subito col darvi un aiutino, lanciando una ricetta che naturalmente è fuori gara e che spero vi possa far capire quanto è facile, buono e alla portata di tutti poter cucinare anche “senza glutine”.

Biscotti, frolle e crostate per The Free Food Lover

Come detto sopra, la prima sfida di The Free food lover è su Biscotti, Frolle e Crostate.  Sentitevi liberi e date spazio al vostro talento e creatività. Avete mille situazioni, contesti e occasioni da cui attingere ispirazione. L’importante è che ricordiate che siano ricette senza glutine! Io ne ho preparata una per voi, per festeggiare questo inizio avventura e mi sono ispirato proprio ad  una ricetta proprio della mia compagna e amica di avventura Letizia. Ho fatto solo due modifiche: non ho decorato con le mandorle e non ho usato le uova,  proprio per dimostrarvi che con molti “senza” è possibile realizzare in ogni caso dei biscotti  buoni! Vi lascio allora a queste immagini di bontà e vi invito a partecipare con leggerezza ed entusiasmo, perché The Free Food Lover vuole essere per tutti soprattutto un’occasione per divertirsi insieme,  che è la cosa più importante!

Letizia ed io vi aspettiamo numerosi e siamo certi che sarà una grande avventura divertente per tutti! Buon talent!

Manolo

Biscotti al cioccolato e cannella senza glutine, senza uova, senza latte e senza lievito di Letizia “Senza buono”

Qui trovi gli ingredienti e il procedimento per la preparazione dei biscotti

Biscotti Cioccolato e cannella senza glutine

Biscotti Cioccolato e cannella senza glutine

Biscotti Cioccolato e cannella senza glutine

Biscotti Cioccolato e cannella senza glutine

 

Grazie a 2Be Creative  per l’aspetto tecnico e grafico del progetto

banner-2be-creative

 

_______________________________________________________

Ecco le Vostre ricette con le quali concorrete alla prima tappa del Talent  per la categoria Biscotti, Frolle e Crostate 

Amici e amiche Blogger

_______________________________________________________________________

Amici e amiche da Facebook

1.Biscotti ”Il mio cuore” di Teresa Altieri
Ingredienti
260 gr di farina di riso integrale
100 gr di farina di nocciole
40 gr di farina di ceci
10 gr di farina di mais finissima
15 gr di farina di semi di lino
semi di mezza bacca di vaniglia
curcuma in polvere q.b.
120 ml di latte vegetale di riso e cocco
40 gr di olio di girasole
100 gr di miele
2 gr di bicarbonato
2 gr di cremor tartaro

Preparazione: Mescolare le farine, aggiungere bicarbonato e cremor tartaro. Unire la vaniglia, l’olio e il miele. Infine, il latte vegetale, un po’ alla volta. Formare un impasto omogeneo, stendere tra due fogli di carta da forno e ritagliare i biscotti. Cuocerli a 170 gradi per 6-7 minuti. Lasciarli raffreddare.

the-free-food-lover

 

 

2.Crostata con amaretti home made e marmellata di mele e zucca di Tiziana Neviani

Ingredienti per la base:
120 gr di farina di riso integrale
40 gr di fecola, 60 gr di farina di miglio
50 gr di farina di mandorle, 40 gr di olio di girasole
80 gr di acqua
50 gr di sciroppo di agave
4 gr di lievito naturale composto da cremor tartaro e bicarbonato.

Per gli amaretti home made:
50 gr di farina di mandorle
51/20 gr di farina di riso integrale
1 cucchiaio di sciroppo di agave
un goccio di latte di mandorle quanto basta per preparare un composto morbido ma compatto.

Per il ripieno:
marmellata di mele e zucca fatta in casa
dolcificata con fruttosio.

Procedimento:
Mescolare le farine con il lievito, aggiungere i liquidi un po’ alla volta e impastare fino ad ottenere una palla soda ma elastica. Mettere l’impasto a riposare in frigo. Nel frattempo, preparare gli amaretti, unendo la farina di mandorle con quella di riso, l’agave e il latte a occhio: risulterà un composto morbido ma compatto. Formare gli amaretti.
Riprendere il primo impasto, stenderlo tra due fogli di carta da forno e disporlo in una teglia tonda da 20 cm con bordo apribile, versare la marmellata a cucchiaiate sulla base, realizzando uno strato omogeneo e decorare con gli amaretti alternati con mandorle intere pelate. Cuocere la crostata in forno a 160 gradi per 50/60 minuti.

The Free Food Lover

 

3.Biscotti con farina di riso,miglio e mandorle di Roberta Sala
Ingredienti:
150 gr farina riso
50  gr farina miglio
2 uova
50 gr zucchero canna
1 cucchiaino polvere lievitante
40 gr olio riso
50 gr mandorle tritate grossolanamente
Procedimento:
impastare tutto formate 2 salsicciotti e cuocere x 20 minuti a 180 gradi. Poi tagliate a pezzi obliqui rimettete in forno a 150 gradi 15 minuti.

20171006_145211

 

 

4.Frolla ripiena autunnale di Tiziana Neviani

125g  farina di riso integrale
125g si farina di Grano Saraceno
110g farine frullate a farina
50g olio di riso
50g sciroppo di agave
100ml di  latte di mandorle naturale
8g lievito( cremortartaro e bicarbonato).
200g mele rosse
200. di castagne cotte e morbide
50g di uvetta ammollata nel rum

Procedimento:
Unire le polveri agli ingredienti  liquidi. Una volta impastato mettere in frigo. Intanto frullare le mele rosse a purè insieme alle castagne e all’uvetta ammollata( nel rum). Non usare nessun dolcificante perché sono già alimenti dolci. Ripresa la frolla e stesa tra due fogli di carta forno, fare dei quadri di circa 10 cm su cui si metterà una cucchiaiata di ripieno. Fermato due lembi con una piccola pressione e cotto in forno a 160 x una mezz’ora. Se avanza un po’ di impasto si possono fare dei semplici biscotti.

The free food lover

 

5.CROSTATA CON CREMA ALLA CARRUBA di Teresa Altieri
Ingredienti per la frolla:
40 gr di farina di semi di lino e 35 gr di farina di ceci. 150 Gr di farina di miglio bruno, 100 gr Di farina di riso, 1 cucchiaio di Cremor tartaro, 1 cucchiaino di curcuma, 70 gr di olio di semi, 100 gr di zucchero di foresta.
Ingredienti per la crema: 200 Gr di nocciole tostate e tritate, 2 cucchiai di olio di semi, 3 cucchiai di farina di carrube, 5 cucchiai di sciroppo d’agave e latte vegetale di riso e grano saraceno all’incirca 14 cucchiai.

Procedimento:
Preparare la crema, mescolando gli ingredienti previsti. Preparare la frolla unendo le farine, lo zucchero e l’olio. Stenderla in una tortiera da 22 cm, riempirla con la crema e in forno a 180 gradi per 45 minuti.

Shake your free life

 

 

6. Crostata integrale morbida con farina di castagne e sorgo di Danila Scandurra

Per la frolla:
100 grammi di farina di riso integrale bio
40 grammi di farina di castagne
40 grammi di farina di sorgo integrale bio
80 grammi di zucchero moscovado bio
2 grammi di guar bio
1 uovo medio bio
30 grammi circa di olio di riso
latte vegetale q.b. se serve per ammorbidire leggermente l’impasto.

Per il ripieno:
Composta di mirtilli neri bio, senza aggiunta di zucchero.
Crema al cioccolato vegetale aromatizzata al cardamomo:
23 grammi di amido di riso
23 grammi di amido di mais
la punta di un cucchiaino di polvere di cardamomo
100 grammi cioccolato fondente
3 cucchiai di zucchero a velo di canna
500 ml di latte di soia bio senza aggiunta di zucchero.

Procedimento:
La crema:
Ho unito e amalgamato gli ingredienti secchi, quindi ho aggiunto la quantità di latte di soia sufficiente a scioglierli. Poi ho aggiunto il resto del latte ed ho portato il tutto sul fuoco. Ho aggiunto il cioccolato a pezzi ed ho mescolato per far sciogliere il cioccolato e raggiungere la densità della crema. Ho lasciato raffreddare la crema in un contenitore, coprendola poi con pellicola a contatto.

La frolla:
Ho mescolato per bene gli ingredienti secchi con una forchetta, al centro ho sgusciato l’uovo e l’ho leggermente sbattuto. Ho aggiunto metà quantità di olio e poi l’altra metà a piccole dosi, per verificare l’umidità della frolla. Ho formato grossolanamente una palla e poi l’ho rovesciata sul piano di lavoro e lavorata un po’.
Formato il panetto, l’ho avvolto nella pellicola per alimenti e l’ho riposto nel piano più freddo del frigo.
Un paio d’ore più tardi, ho ripreso il panetto, ho spolverato il piano di lavoro ed il panetto con farina di riso finissima ed ho steso la frolla con il mattarello.
Ho rovesciato la frolla su uno stampo per crostate da 20 cm di diametro.
Ho tolto gli eccessi di pasta dal bordo e bucherellato il fondo,
ho distribuito un sottile strato di composta di mirtilli neri sul fondo, quindi ho aggiunto la crema di cioccolato al cardamomo.
Ho variegato leggermente con i rebbi di una forchetta.
Ho decorato con la parte di frolla rimasta dopo aver steso la base ed ho infornato a 180 gradi per 25′ circa, sul ripiano più basso.

Ho lasciato raffreddare e rimosso delicatamente la crostata dallo stampo.

The Free Food Lover

___________________________________________________________________________________

Amici e amiche da Instagram

1.Biscotti di Grano saraceno, Mais e Nocciole (vegan) di @anna__meda

Ingredienti:
60g di farina di Grano Saraceno
60g di farina di mais
60g di nocciole tritate 
15g di mazeina
1/2 cucchiaio di lievito
35g di olio di girasole
15g di latte di soia (o di riso o di nocciole)
80g di dolcificante (miele, zucchero di canna o di uva)
Procedimento:
Unire i solidi ai liquidi. Lavorare l’impasto e poiché lievita, consiglio di inserirlo a palline delle forme dei muffin, così da prendere la forma in cottura e mantenere l’interno morbido.

The Free Food Lover

 

2.Crostata semplice di @ilarysbakery

Ingredienti :
-100 g farina di mandorle (o mandorle tritate)
-200 g farina (per me di riso)
-70 g zucchero
-90 g burro
-1 uovo
-Confettura o marmellata q.b.

Procedimento :
Mescolare le farine con lo zucchero. Unire il burro e amalgamare, infine unire l’uovo.
Stendere la folla e metterla nella tortiera bucherellare con una forchetta, con quella avanzata fare le formine per la decorazione. Mettere la confettura e le formine e infornare nel forno preriscaldato a 180° per 20 minuti.

Shake your free life

 

3. Biscotti gluten free con farina di ceci di Valentina Sticca @dararararaslife

Ingredienti per 14 biscotti.
160g di farina di riso
100g di farina di ceci
40g di fecola di patate
2 uova
70g di zucchero (io ho usto quello di cocco)
100g di olio di cocco (potete usare anche quello di semi)
bacca di vaniglia o scorza di limone

Preparazione:
Su una spianatoia mettere le farine a fontana e unire tutti gli altri ingredienti al centro, lavorare l’impasto finché non otterrete un panetto compatto.
Lasciate riposare in frigo per almeno 15 minuti e poi la pasta è pronta per essere lavorata.
Io ho fatto delle palline che poi ho schiacciato con un timbrino (le vostre mani andranno benissimo e per decorare potete usare una forchetta!).
Cuociamo a 180° gradi per circa 15 minuti o finché i bordi del biscotto non saranno dorati.

The Free Food Lover

 

4.Biscotti ripieni senza glutine (senza latte, senza uova e senza lievito) di @valeria_dalessandro

200 gr farina di riso
100 gr amido di mais
50 gr farina di amaranto
40 gr cacao amaro
40 gr granella di nocciole
200 gr di olio di mais
160 gr latte di soia
220 gr zucchero di canna
2 cucchiaini di aroma di vaniglia (in alternativa una bustina di vanillina) 1 pizzico di sale
q.b. confettura di mirtilli

Mescolare insieme la farina di riso con la farina di amaranto, l’amido di mais e il cacao. In un’altra ciotola mescolare energicamente con una frusta l’olio di mais con il latte di soia, lo zucchero e il sale. Una volta ottenuto un composto omogeneo, inserire le farine in un’unica volta e impastare il tutto finchè le polveri non saranno completamente assorbite. A questo punto si può aggiungere la granella di nocciole e lasciare riposare la frolla ottenuta in frigorifero per almeno mezz’ora, avvolta nella pellicola trasparente.Stendere la pasta frolla ottenendo uno spessore di circa 3-4 mm e creare dei biscotti circolari. Su metà dei biscotti ottenuti adagiare circa mezzo cucchiaino di confettura di mirtilli e coprire con la restante metà dei biscotti.
Cuocere in forno statico a 170° per circa 20 minuti. Facoltativo: una volta raffreddati, spolverizzare con zucchero a velo.

The Free Food Lover

 5. Torta di mele vegan & gluten free (Senza derivati animali, niente grassi idrogenati, né prodotti raffinati) di @silviameda

Ingredienti (per uno stampo di ca. 18 cm):
4 mele (io ho usato la varietà tipo Red Delicious)
100 gr di farina di riso bio
50 gr di maizena (amido di mais)
40 gr di olio di mais bio
150 ml di latte di soia (o mandorla)
120 gr zucchero integrale di canna (che potete sostituire con 140 gr di malto di riso)
1/2 limone bio (la scorza grattuggiata)
1 cucc.no di sale fino
15 gr lievito cremor tartaro
1 cucc.no di vaniglia Bourbon in polvere
1 cucc.no di cannella
1 cucc.no di zenzero
1 pizzico di noce moscata
Preparazione:
Uniamo nella ciotola di una planetaria la farina, l’amido di mais, lo zucchero, la scorza grattugiata di limone, il sale, lo zucchero e infine il lievito. Mescoliamo bene per amalgamare tutti gli ingredienti.
Se utilizzate il malto, potete scioglierlo nel latte vegetale, che andrete a versare a filo, seguito dall’olio di mais, continuando a mescolare. Ne risulterà una pastella molto morbida, quasi liquida.
Incorporiamo le mele, precedentemente tagliate a cubetti molto piccoli o a fettine.
Mescoliamole delicatamente amalgamandole bene alla pastella.
Lasciamo da parte qualche lamella di mela per la decorazione della superficie.
Aggiungiamo le spezie: io ho scelto cannella, zenzero e noce moscata.
Preriscaldiamo il forno a 180°C in modalità ventilata.
Versiamo quindi l’impasto nel nostro stampo, precedentemente foderato con della carta forno e cuociamo per circa 1h e 30, tenendo sotto controllo la doratura della superficie. Eventualmente abbassiamo un pò la temperatura. Cerchiamo di non aprire la porta del forno durante la cottura.

The Free Food Lover