NEWS

Dopo un anno “mi rifaccio il blog!”

Esattamente un anno fa, qualcuno inaspettatamente mi ha mandato come dire …  a spasso! Chi mi conosce sa bene come sono, prendo seriamente poche cose nella vita,  ma questa l’ho presa molto seriamente e talmente alla lettera che me ne sono andato davvero a spasso, ma per il mondo! Eh si, appena ho potuto,  il mio zaino l’ho messo in spalla e ho girato qualche paese qua e la, ma non solo, ho anche camminato a lungo e in largo per l’Italia e per la mia Roma. Per uno come me che è andato sempre ” a duemila” e che si occupava di “gestire” persone,  ritrovarsi fermo ad occuparsi stavolta solo di se stesso e del tanto tempo a disposizione  non è stato facile, ma neanche troppo difficile però poi ritrovare quel lato creativo, inventivo e artistico in me  che da molto tempo avevo accantonato. Ho così rispolverato diversi interessi come la cucina, l’escursionismo, come la scrittura, il teatro ma anche cose più semplici e importanti come  impiegare il tempo andando ad una mostra, ad un evento in città … da una sfortuna insomma, ho avuto la fortuna di rimettere nel calderone tante cose, di rimettermi in gioco. Un aspetto di me però sentivo che non era ancora mai stato espresso bene e che aveva bisogno di un suo spazio preciso, grande e importante: mi è sempre piaciuto “raccontare“. Voi direte precisamente , cosa significa “raccontare”? Di certo non sognavo di fare il cantastorie o l’oratore, neanche di raccontare favole della buona notte … a me è sempre piaciuto scrivere ciò che faccio nella mia giornata, appuntarmi le sensazioni più forti, ricette, ritagliare articoli dai giornale e riviste interessanti , scrivere degli incontri che mi capita di fare, degli eventi a cui partecipo e dei miei “passatempi” preferiti. Appuntarmi (o fotografare)  tutto ciò che mi incuriosisce mentre giro in città l’annuncio di una mostra, uno spot pubblicitario, un’immagine che mi attira … Un bel giorno,  mentre me ne stavo a casa senza sapere cosa fare ho preso il mio Mac e ho fatto quello che mi ronzava per la testa da un po’ di tempo: ho aperto un blog! Non mi chiedete come ho fatto a impostare quello, a installare quest’altro … per me era tutto nuovo, sono andato alla cieca!  Ma una cosa dopo un anno posso dirla: ancora una volta, come ho fatto sempre nella vita, lanciandomi allo sbaraglio e facendo le cose  di pancia, ho fatto -per me- qualcosa di bello!

La vita per me è come un “barattolo” in cui ognuno mette all’interno le cose che gli piacciono di più; io cerco di metterci dentro di tutto, lo so …  purtroppo mi piacciono molte cose e tendo sempre poi a schiacciarle bene, bene per fare un pochino di posto in più e mettercene dentro altre. E questo barattolo, che è la nostra vita, a volte va un po’ agitato, scosso, “shakerato” altrimenti rischia di essere monotono e non darci più stimoli e felicità.

In questi momenti è importante fermarsi e tirare fuori  anche solo una piccola cosa che ci piace fare e  in cui crediamo perché è proprio da questa piccola cosa che possiamo reinventarci! Oggi si usa molto questa parola, ma non è facile “reinventarsi” senza prima fare un inventario di noi stessi, senza prima fare una cernita di ciò che non ci serve  e non  un ciclico “cambio di stagione”come si fa per il guardaroba.  Perché poi le cose superflue che non ci piacciono più si ripresentano e andranno ad occupare uno spazio in noi che invece potrà essere prezioso per nuove cose!  Scegliere quindi quelle che riteniamo autentiche e ancora vive in noi!  E’ precisamente in questo modo che io intendo il mio blog, uno spazio in cui condividere quello che mi piace fare e quello che capita attorno a me. Perché condividere tutto questo? perché raccontare quello che fai nella vita? Semplicemente – appunto- per CON-DIVIDERE!  Ci sono tanti modi per condividere e, senza escludere il più importante  che è quello di farlo davanti ad un caffè  con un amico, esiste anche questo modo e a me  piace!

Mi definisco un blogger? Ma si, dai… in fondo in un anno ho fatto molte cose, ho scritto tanto, sono stato invitato a diversi eventi, per il blog ho viaggiato, ho gareggiato, ho conosciuto un mare di persone e di aziende, tanti blogger che hanno la mia stessa passione … soprattutto ho cucinato tanto e l’ho fatto senza glutine! Ho studiato meglio come ci si comporta davanti ai forni e fornelli, come ci si siede davanti ad un pc e si  scrive in modo più semplice ed efficace, come si scatta una foto … insomma, ho shakerato tutto ciò che in me dormiva. Da qui il nome del mio blog “Shake your life” …

Dopo un anno però ho deciso di rifarmi il look, iniziando proprio dal nome del sito, aggiungendo la parola che mancava, la più importante, quella che non riuscivo a focalizzare e senza la quale non ero soddisfatto: FREE! FREE di fare, raccontare, dire … FREE di viaggiare ed esplorare il mondo e di conoscere altri occhi oltre le distanze. Una cucina FREE e consapevole attenta al benessere mio e del mondo, FREE di non sprecare il tempo che mi viene ogni attimo concesso.

Questa è la nuova faccia del mio blog, questa è comunque sempre la mia storia …

Posterò  ricette sane, veloci e alla portata di tutti. Condividerò racconti e foto dei mie viaggi.  Proporrò eventi, mostre, feste e attività all’aria aperta in Italia e nella mia Roma e scriverò di tutto ciò che incide sul trend, la moda, il colore e l’umore delle nostre giornate!

Allora vi piace questo leafting? Certo, da solo non sarei stato capace, la “SantaCristina infatti ha curato tutto … come dire, tutto…insomma, veramente tutto quello che vedete! Piero come sempre con la sua intuizione (e tanta pazienza) ha tradotto ciò che io disordinatamente volevo dire con 1000 parole,  in un solo logo. Letizia da brava amica-blogger  di Senza é buono mi ha riportato fra i banchi di scuola e mi ha fatto studiare ma soprattutto capire che avere un blog è “tanta roba bella”! E poi le mie due “trentaquaranta” che mi correggono e incoraggiano (loro sanno cosa intendo)! Grazie a voi 5 (sapete che non è finita qui …).

Chissà se continuerete a seguirmi, io lo spero, fino ad ora lo avete fatto in tanti, ma tanti, tanti! Molti si sono iscritti alla news letters seguendo costantemente gli articoli, molti hanno commentato (altri contestato) e tanti altri hanno buttato là un occhio … Quando vi piace qualcosa lasciate un commento o semplicemente lasciate “il segno” se gradite o meno … da quest’altra parte fa piacere vedere che c’è chi si accorge di ciò che fai … e se vi capita di passare dalle mie parti magari possiamo cucinare qualcosa insieme, basta “citofonare RUFINI” e farsi tre piani a piedi senza ascensore!

Vi abbraccio

Manolito

Shake your free life

Un anno a spasso per il mondo e di blog