PRIMI PIATTI

Preferisco fare le cose con calma!

Si dice che “la gatta presciolosa, fece i figli ciechi” . Verissimo! Quando si fanno le cose di corsa, si finisce sempre col combinare dei guai! La fretta è un brutto male di oggi, colpisce tutti e non ho mai capito perché in noi, ce ne sia così tanta. Eppure oggi, anche se spesso non funzionano, abbiamo molti più mezzi di trasporto, di comunicazione e domestici rispetto a 100 anni fa, che rendono più facili alcuni aspetti della nostra vita. Si può prendere la metro e arrivare dall’altra parte della città in 20 minuti, si può comunicare con amici o per lavoro dallo smartphone, si possono buttare tutti gli ingredienti nella planetaria,  senza più doversi slogare una spalla usando le fruste a mano. Insomma, di comodità ne abbiamo! E invece si corre sempre dietro al tempo!

Mi è capitato più volte di ritrovarmi in mezzo a tanta gente, per strada o in metro e a fermarmi a guardare la situazione. La maggior parte delle persone corre, è inquieta, spesso si urta, parla ad alta voce; c’è chi litiga, chi si manda a quel paese … In quel momento è come se osservassi da “fuori scena” e mi sembra di ritrovarmi in un ciclone, un vortice che mi “sballotta” per bene e che mi toglie il fiato. Secondo me, siamo così frettolosi perché vediamo tutto come un dovere e quindi un peso, anche attività come la palestra o una pizza con gli amici, ci appaiono come un impegno pesante.

fretta-sotto-i-portici500

15/10/2010 – I portici di Bologna. Foto scattata da Sara Alberghini

La fretta, non significa assolutamente ottimizzare il tempo, né quanto meno essere multitasking. La fretta è disordine. La fretta provoca ansia, inquietudine, affanno … Non nego che anche io spessissimo, mi sono ritrovato a fare le cose di fretta e non perché dovevo farne 100 tutte insieme, ma perché magari non avevo pianificato per bene tutti i miei impegni. Buttare giù un planning della nostra settimana, può essere la soluzione alla tanta fretta che oggi ci attanaglia. Fare un piano dei nostri impegni ci aiuta a procedere con calma, con ordine, a dare alle cose la giusta scadenza e per poi ritagliarci del tempo libero, tutto  per noi. Il mio lavoro per esempio, è tutta una questione di pianificazione, turni, dead line e mi riesce bene, senza intoppi e affanni; così sto imparando a trasferire questo metodo anche nella mia vita privata e devo dire, che sono più tranquillo e che ho più tempo a disposizione per me e le mie passioni. Anche il tempo che dedico al blog, è pianificato e di qualità. Posso sedermi con tutta la calma del mondo a pensare, scrivere e condividere. Ma non solo, posso cucinare anche molto di più! Come sempre ricette veloci e facili … ma non fatte di fretta! Proporre ricette veloci, non significa far tutto di corsa, bensì qualcosa di facili manovre e accostamenti. Come questa di oggi, una minestra di piselli speziata. Lo so, sto postando molte ricette di minestre in questo periodo, ma cosa posso farci se fa freddo e se è uno dei miei piatti preferiti? Adoro le minestre, specialmente quelle di legumi! Oggi i protagonisti saranno appunto, i piselli e le carote. Userò lo stesso procedimento della Minestra di lenticchie rosse con purea di patate che trovate qui, preparando però una purea di carote. Questa modalità sostituisce il brodo vegetale e rende più cremosa la minestra. Ma vediamo insieme come fare!

Minestra di piselli speziata con purea di patate 

INGREDIENTI (per 2 porzioni)

  • – 200 g di piselli (io ho usato piselli in barattolo e il peso indicato è sgocciolato)
  • – 6 carote
  • – 1 patata
  • – 1/2 scalogno
  • – Paprika dolce (la punta di un cucchiaino)
  • – Semi di Finocchio (la punta di un cucchiaino)
  • – Cumino (2 punte di un cucchiaino)
  • – Parmigiano grana
  • – 1 spicchio di aglio
  • – olio EVO
  • – sale

PREPARAZIONE: 

  • – Cuocete le carote e la patata (precedentemente pelate) in una vaporiera, versando  nell’acqua della pentola sottostante il cumino
  • – Finita la cottura al vapore, fate raffreddare le carote e la patata e conservate l’acqua
  • – Nel frattempo avrete preso una pentola e l’avrete fatta scaldare leggermente, aggiungendo  l’olio, i semi di finocchio, lo scalogno, l’aglio e  facendo soffriggere il tutto
  • – Dopo circa due minuti versate i piselli e  2 bicchieri dell’acqua usata precedentemente per la cottura al vapore e cuocete solo i minuti necessari per portare ad ebollizione e poi spegnete
  • – Frullate in un mixer le carote e la patata con 1 bicchiere dell’acqua usata per la cottura al vapore, fino ad ottenere una purea
  • – Versate la purea di carote nella pentola con i piselli, aggiungete la paprika dolce, aggiustate di sale e servite con un filo di olio EVO e scaglie di Parmigiano grana

Buon appetito

Manolo

Minestra di piselli speziata con purea di carote

Minestra di piselli speziata con purea di carote

 

Minestra di piselli speziata con purea di carote

Minestra di piselli speziata con purea di carote

 

Minestra di piselli spezzata con purea di carote

Minestra di piselli speziata con purea di carote

 

Minestra di piselli speziata con purea di carote

Minestra di piselli speziata con purea di carote