DOLCI

Guardare il mondo semplicemente e non con l’ occhio di bue.

18 Gennaio 2017 – Shake your Free life

Si dice, popolarmente, che i buoi vedano tutto molto più grande rispetto alla realtà e che la loro calma, la loro mitezza, è dovuta quindi alla paura. Mi è capitato molte volte di incontrare persone che, come i buoi, vedono le cose più grandi – o gravi – di quello che poi, realmente sono. Persone che esagerano, che ingigantiscono i fatti o che si allarmano per un niente; persone che,  in pratica,   “fanno la popò fuori dal vasetto“.

images-1

Ma mi è capitato anche di incontrare, forse più spesso, altre persone che invece non hanno l’occhio di bue, ma dei semplici occhi, normali … i loro!

Occhio di bue

Tra i tanti e tra quelli veramente più sinceri, ricordo gli occhi dei ragazzi di Mondo X.  Sono ragazzi che guardano un mondo forse diverso dal nostro, forse quello vero, forse quello che è più importante guardare. Hanno gli occhi che non cercano una luce abbagliante che li folgori, che gli doni l’entusiasmo di una sola giornata  … Hanno gli occhi centrati sul mondo dell’uomo.

guardare-il-mondo-con-occh-semplici

Provenienti da una vita “un po’ storta”, gli uomini di Mondo X, ritrovano un’oasi di pace dove curare le loro ferite, tra queste la più frequente è la tossicodipendenza. Ricevono una vera e reale opportunità, per scegliere di continuare a vivere.

Sono molte le case in cui opera Mondo X e sono loro stessi a prendersene cura e a farli diventare posti “nuovi” e “belli“. Proprio attraverso la cura del luogo in cui vivono e la cura dell’amico vicino, imparano a ri-prendersi in mano la propria vita.

Diverse volte ho avuto la possibilità di visitarli e stare con loro.  Ve ne ho parlato anche qui, in uno dei miei vagabondaggi per la Valle Rietina. E per me sono un remind continuo quando, molto spesso i miei occhi vanno a finire su cose inutili, o cominciano a guardare le cose diversamente dalla realtà, proprio come un bue. Grazie ragazzi, penso spesso a voi!

E vi ho pensato anche mentre preparavo questi “Occhi di bue al Cacao”. Un pensiero positivo per voi e anche per me, perché tutti riusciamo sempre a guardare le cose per quelle che sono, chiamandole per nome, senza ingrandirle o aggravandole. Il mondo da guardare è il nostro, quello dell’uomo, che in mezzo a così tanta roba inventata, rimane ancora la cosa più bella che sia stata creata.

Passiamo alla ricetta.

OCCHIO DI BUE al CACAO con MARMELLATA alle CASTAGNE  

senza glutine-senza uova- senza burro-vegan

occhio di bue al cacao

Occhio di Bue al Cacao

INGREDIENTI

  • – Per la Pasta Frolla al cacao senza glutine, senza uova, senza burro cliccate qui
  • – 1 vasetto di marmellata di Castagne
  • Io ho usato un vasetto della Marmellata di Castagne che ho fatto in casa in Autunno; per la ricetta clicca qui

PREPARAZIONE

  • – Trascorso il tempo indicato per far riposare la Frolla in frigorifero, potete riprenderla e stendere una sfoglia
  • – con uno stampo per ciambelle (con il buco al centro),  tagliate tante formine e con un altro senza il buco, formatene altrettante
  • – mettete entrambi i dischi di frolla su carta da forno e cuocete in forno ben caldo a 180° per 12 minuti
  • – una volta raffreddati, prendete la marmellata e spargetela sui dischi senza buco  mettendo di più nel centro
  • – prendete il dischetto con il buco e metterlo sopra all’altro pigiando un po’

Il Vostro occhio di bue, sarà ottimi a colazione o nel pomeriggio con un buon tè caldo.

Buona visione semplice del mondo!

Manolo

Occhio di Bue al cacao

Occhio di Bue al Cacao

Occhio di Bue al cacao

Occhio di Bue al Cacao

Occhio di Bue al Cacao

Occhio di Bue al Cacao

Occhio di Bue al Cacao

Occhio di Bue al Cacao