DOLCI, Gluten free, RICETTE DI NATALE

Panettone senza farina – Il mio nuovo senso del Natale & The Free Food Lover

Un’amica Instagramer molto brava, ha lanciato un post in cui chiede ad ognuno dei suoi follower di raccontare il significa del Natale. Un aneddoto, un ricordo, una canzone o più semplicemente cos’è per noi questa festa. Di getto mi viene da pensare subito alla mia famiglia, quella enorme intendo, quella che,  quando ci si vede quasi tutti seduti a tavola si è in 40! Poi la mia mente passa alle luci, ai dolci, ai profumi e sapori, alle strade illuminate e alle vetrine dei negozi per poi riflettere sul senso profondo spirituale di questo evento. Un attimo di indecisione, non so cosa rispondere. Tutte le cose elencate nella mia testa mi piacciono, sono tutte importanti e mi rallegrano. Ce ne sono anche tante altre … Ma sento che non colgono più totalmente il sentimento che ho dentro quando penso alla parola “Natale”.  Che il Natale forse per me, abbia assunto uno spazio e un significato più preciso e più grande? Qualcosa è cambiato, si … qualcosa è decisamente cambiato!

 

christmas lights
Cerco di capire, di ripercorrere i miei Natali da qualche anno a questa parte, di rivivere i sentimenti di oggi; guardo alle nuove sfide e soprattutto a ciò che sono diventato.  Mi metto davanti a questa grande parola  – “Natale” – con l’anima, con il cuore e con la mente e vedo il mondo. La mia riflessione allora si sposta al di fuori di me e a ciò che i miei occhi hanno visto e catturato. Ho viaggiato molto, moltissimo in questi ultimi anni e ho visto il Natale in diversi paesi e l’ho vissuto secondo usi e costumi locali. Il Natale ha assunto ogni volta tanti nuovi colori oltre all’oro e al rosso, tantissimi sapori diversi dal nostro “messieur” le Panettone. Ho vissuto alcuni Natali davanti a volti inizialmente sconosciuti che poi sono diventati “famiglia”. Tanti nomi che ora mi tornano in mente, tanti abbracci e mani strette per la prima volta. Ho ricevuto l’augurio di “Buon Natale” in lingue e dialetti lontanissimi dal mio italiano e ho cantato canti tradizionali dal sound completamente diverso dal nostro “Tu scendi dalle stelle” (che adoro!).

 

Festival-delle-lanterne-06

A Natale ho visto gente giocare con la neve e altra tuffarsi in acqua. Ho visto tavole con sopra ogni bene e altre con un po’ di pane e qualche verdura servita su foglie di palma. Ho visto bambini scartare tanti regali e altri bambini caricarsi per chilometri damigiane d’acqua o legni per il fuoco. Ho visto persone sorridere e persone che non riuscivano a farlo più. Ho vissuto il Natale in tanti luoghi e ho visto tanti luoghi dove il Natale non cè!

Nei miei ultimi Natali qualcosa è cambiato, si … sicuramente qualcosa è cambiato! Ora so bene cosa rispondere alla mia amica: il Natale per me è diventato un grande mappamondo ricco di persone, luoghi, volti, nomi, colori, suoni …  Non è più una festa che si svolge nei metri quadri di casa mia, ma è un evento che mi porta a guardare fuori con occhi diversi, con gli occhi di tanta altra gente. Una festa che mi coinvolge totalmente e che mi stupisce. Una festa che soprattutto riesce ora, finalmente, ad allargarmi il cuore e farmi accogliere tutta la Luce che viene dall’alto!  Il Natale per me ora è il mondo intero abbracciato e unito. Solo ora … dopo tanta ricerca!  Una festa che potrei chiamare in mille modi ma che preferisco racchiudere in una frase unica, vera e importante: l’amore per la vita!

http---media.clickblog.it-t-the-the-earth-defenders-i-difensori-della-terra-12-tanzania-il-futuro-delle-nostre-mani

E un contest che riparte!

E tra le tante cose che questo mio Natale racchiude, c’è anche The Free Food Lover, il primo Food blog talent senza glutine ideato da me e Letizia di Senza è Buono, che riparte proprio oggi qui, sul mio blog, con una nuova sfida! Si è conclusa ieri la seconda fase ospitata proprio da Letizia, un vero successo, più di 200 ricette! Siete stati formidabili, grazie a tutti! E so che anche questo mese non ci deluderete e parteciperete con entusiasmo! Un nuovo tema su cui sfidarsi, un mood tutto Natalizio: “DOLCI di NATALE senza glutine“.  Un tema facile e divertente che vi darà modo di creare liberamente dolci per questo Natale 2017.

Cosa fare?

Fate ciò che vi sentite di fare, ciò che nel vostro cuore e nella vostra mente nasce quando pensate a questa festa! Il tema è appunto Dolci di Natale senza glutine”, qualsiasi tipo di dolce, nessun limite alla fantasia, purché siano dolci senza glutine e a tema Natalizio. Naturalmente per Dolci di Natale si intendono tutti i dolci che preparerete anche per il capodanno e l’Epifania. Curate bene le decorazioni e le foto, perché sarà importantissimo per vincere questa terza tappa.

 

Un nuovo giudice … e non poteva che essere lei! 

Nuova sfida, nuovo giudice. Per le altre tappe ho riflettuto tanto su chi scegliere come giudice ma stavolta non ho avuto dubbio. Il Natale è festa, è allegria è simpatia e colore … chi più di lei ha queste caratteristiche? Sto parlando della mia amica food blogger Silvia Faraci di Eppur non c’è .

eppur non c'è

Adoro le ricette di Silvia e amo il suo modo di vivere il blog, uno spirito sempre positivo e audace. Una foddblogger senza glutine conosciuta, precisa e creativa e soprattutto una mamma sensazionale! Ma vi parlerò più avanti di lei, per ora le faccio un grande in bocca al lupo per il suo incarico che,  sono sicuro svolgerà con molta attenzione! Forza Silvia!!!

eppur-non-ce

 

Tranquilli, vi rinfresco le idee …

La terza tappa del food talent parte oggi, giovedi 7 ottobre 2017 e terminerà domenica 07 gennaio alle ore 23.59; oltre questo termine, non saranno accettate altre ricette.

1. MECCANISMO DEL TALENT

– Il talent durerà 5 mesi: 4 tappe + la finale.
– Ogni mese verrà lanciata una sfida che avrà una tematica sulla quale gareggiare.
– Questo mese la tematica sarà: DOLCI di NATALE SENZA GLUTINE.
– Ogni mese ci sarà un Blogger GIUDICE di gara che sceglierà due vincitori (le due ricette migliori) con i quali formerà la propria squadra per la finale (per questa tappa sarà come indicato sopra Silvia di Eppur non c’è)
– Alla fine, avremo 4 squadre ciascuna con a capo il proprio giudice.
– Letizia ed io prima della finale effettueremo inoltre un ripescaggio di 4 partecipanti, i quali verranno distribuiti uno per squadra.
– Alla finale parteciperanno quindi 4 squadre capitanate ognuna dal loro giudice e 12 partecipanti finalisti (3 per ogni squadra)
– La finale sarà una sfida basata su un tema a sorpresa.
– Tutti coloro che non vinceranno la gara del mese, potranno partecipare il mese successivo.
– I partecipanti che invece vinceranno la gara del mese NON potranno partecipare alle sfide nei mesi successivi, ma gareggeranno direttamente nella sfida finale
– La votazione della finale sarà affidata alla giuria popolare, quindi a tutti voi del web, tramite un sistema di votazione che vi spiegheremo al momento.
– Il vincitore assoluto del food talent sarà colui che avrà accumulato più voti.
– Oltre al vincitore assoluto, verranno premiate categorie.

– Alla fine del mese – in questo caso, il 07 Gennaio – il giudice consegnerà a Manolo e a Letizia i nomi dei due vincitori, scelti secondo i seguenti criteri (con votazione da 0 a 10):
A. Originalità del piatto
B. Presentazione del piatto (impiattamento e fotografia)
C. Scelta degli ingredienti
D. Intolleranze considerate nella ricetta

 

2. CHI PUÒ PARTECIPARE E COME

– “ The Free Food Loverè aperto a tutti. Ripeto, potete partecipare veramente tutti, che siate food blogger o non, che cuciniate senza glutine o non. La sfida è soprattutto per chi vuole imparare a cucinare ricette sglutinate!
– Chi non ha un blog (ed è residente in Italia), deve possedere almeno un profilo personale social su Facebook o su Instagram, pena l’esclusione.
– Chi partecipa deve essere fan dei nostri profili social @shakeyourfreelife_ @senzaebuono e di quello di @eppurnonceglutine (giudice del mese)

CHI NON HA UN BLOG ed è residente in Italia:
– Le ricette dovranno essere inviate alla mail info@shakeyourfreelife.com
– Le ricette devono avere almeno una foto del piatto finito.
– Provvederemo a pubblicare, in coda a questo post, le ricette pervenute. In questo caso, dovrete darci il consenso di pubblicare, oltre alla ricetta, le foto, il vostro nome e aggiungere in calce questa dichiarazione (pena l’esclusione): Dichiaro che il materiale da me inviato non è protetto da copyright o altri diritti, non proviene da pubblicazioni (web o cartacee) di proprietà di altri ed è quindi liberamente pubblicabile. Sollevo l’autore del blog “Shake your free life” da qualsiasi responsabilità in proposito e rinuncio a qualsiasi tipo di richiesta economica. Acconsento alla pubblicazione sul blog sopra menzionato ai fini della partecipazione a “ The Free Food Lover ”.

PER I COLLEGHI BLOGGER (residenti in Italia) valgono le solite regole:
– Seguire i nostri profili social @shakeyourfreelife @senzaebuono e @eppurnonceglutine su Instagram e/o su Facebook pena l’esclusione
– Prelevare ed esporre il banner del talent nella sidebar in home del vostro blog, pena esclusione.
– Inserire il banner a fine ricetta con la dicitura: “Con questa ricetta partecipo al contest “ The Free Food Lover ” organizzato da ‘’Shake Your Free Life’’ e ‘’Senza è buono’’.
– Sia il banner che la dicitura dovranno essere linkati a questo post.
– Infine, commentate questo post con il link della vostra ricetta

Ecco il banner ufficiale da inserire:

 

The free food lover

 

3. QUALI E QUANTE RICETTE POSSONO PARTECIPARE

– Potete inviarci tutte le ricette che volete, anche 1000 ricette  ciascuno!!!
– Le ricette devono essere obbligatoriamente senza glutine, pena l’esclusione.

– Tranquilli… ripassiamo insieme le farine naturali gluten free, gli amidi e gli ingredienti che potete utilizzare nelle ricette senza glutine:
riso (bianco o integrale) (anche in fiocchi, o sottoforma di cous cous) – grano saraceno
avena in fiocchi o farina – solo se certificata senza glutine
mais (anche in fiocchi o sottoforma di cous cous)
miglio, amaranto, quinoa
teff
quinoa
amaranto
sorgo
ceci, lenticchie, piselli, fagioli, soia (ebbene sì, esistono anche queste farine :-))
fecola, maizena, tapioca, amido di riso
canapa
castagne intere o in farina
cocco
mandorle, noci, nocciole, anacardi, noci di macadamia, noci pecan intere o in farina
carruba
cacao
chia
semi di lino
addensante naturale: xantano (per aiutarvi nelle frolle e nei biscotti)
In caso di lievitato, ovviamente, potrete utilizzare mix e preparati senza glutine, raccomandiamo, però, un occhio attento agli ingredienti contenuti.
– L’inserimento, nella ricetta, di altri ‘’senza’’ costituirà motivo di merito in più.
– Le ricette devono essere corredate da almeno 1 foto del risultato finito.
– Le ricette devono essere inedite.
– Il food talent non ha l’esclusiva: le ricette possono partecipare anche ad altri contest.
– Durante tutto il periodo del food talent, i link e i titoli delle vostre ricette verranno inseriti in coda a questo post e verranno poi condivise sulle fanpage di Facebook di Shake Your Free Life e di Senza è buono e sulle stories di Instagram.

 

4. IL VINCITORE

Il vincitore del Food blog Talent, sarà soltanto uno e riceverà un omaggio dai nostri sponsor.

 

5. IL SENSO DEL FOOD TALENT ” The Free Food Fover “

Il nostro obiettivo è quello di fare network con i colleghi blogger, di conoscere nuovi appassionati di cucina sana e gluten free come noi e di divertirci in cucina insieme, scoprendo nuovi sapori e nuovi accostamenti.
Ovviamente, se avete dubbi, scrivetemi!

 

Colgo l’occasione per ringraziare le aziende che hanno deciso di sostenerci in questa nuova avventura:

Celiachia facileFreeglù Gluten Free Travel and LivingGustamenteLegùMattPasta Gustosa e Probios .

NOTE LEGALI

– L’iniziativa non si configura come una manifestazione a premio, in quanto non diretta a favorire nel territorio dello Stato la vendita di prodotti o la presentazione di servizi aventi fini anche in parte commerciali.

– La presente raccolta di ricette non comporta alcuna violazione delle norme su concorsi a premi, poiché rientrante nella previsione di cui all’art.6 lett. d) del DPR 430/2001.

– Partecipando alla raccolta con la/e vostra/e opera/e dichiarate che si tratta di una vostra originale creazione e che siete disposti a farla rientrare nella raccolta pdf. Dichiarate pertanto di poter liberamente disporre dei diritti sui testi e sulle fotografie, sollevando “Shake Your Free Life” e “ Senza è buono” da qualsiasi contraria pretesa dovesse derivare da parte di terzi.

– “Ai sensi dell’art. 6 comma 1 lett a, del DPR 430/2001, si precisa che la presente iniziativa, finalizzata alla raccolta di ricette e creazioni artistiche e fotografiche in ambito culinario, rientra in un progetto-studio di interesse della collettività ed il conferimento del riconoscimento agli autori delle opere migliori rappresenta un’ammissione del loro merito personale e costituisce titolo d’incoraggiamento, al fine di promuovere sul web la conoscenza di una cucina alternativa e di diffondere l’idea di una sana alimentazione”.

 

Una ricetta per cominciare …

E comincio subito col darvi un aiutino, lanciando una ricetta che naturalmente è fuori gara e che spero vi possa far capire quanto è facile, buono e alla portata di tutti poter cucinare anche “senza glutine”. Come dicevamo, il tema è “Dolci di Natale senza glutine” e quale dolce più Natalizio del Panettone? Ho voluto sfidare me stesso e la paura di provare a fare questo dolce tanto buono ma anche tanto temuto. Ho voluto iniziare “in piccolo” preparando un MINI PANETTONE SENZA FARINA al CIOCCOLATO seguendo la ricetta di Letizia, la mia collega co-ideatrice del contest apportando una sola modifica: ho usato le gocce di cioccolato fondente al posto dell’uvetta.  E’ una ricetta in cui non ho usato farine, zuccheri, latte e lievito. Una ricetta con molti “senza” ma con tanto sapore!

Panettone senza farina e senza glutine

Mini panettone senza farina e senza glutine

Mini panettone senza farina al cioccolato 

Ingredienti per 4 mini panettone senza farina al cioccolato

250g di farina di mandorle

3 uova biologiche

40 g di olio di riso

40 g di farina di semi di lino

1 bustina di polvere lievitante già dosata composta da bicarbonato e cremor tartaro

il succo e la scorza di 3 arance biologiche e non trattate

60 g di sciroppo d’acero

semi di una bacca di vaniglia

120 g di gocce di cioccolato fondente al 70%

 

Per la glassa decorativa:

80g di cioccolato fondente al 70%

1/2 cucchiaino di olio di riso

 

Preparazione dei mini panettone senza farina al cioccolato 

  • – Accendete il forno e regolatelo ad una temperatura di 170° in modalità statico
  • – In una ciotola rompete le uova e versate il succo d’acero, lavorando tutto con le fruste elettriche
  • – aggiungete l’olio di riso e continuate a montare il tutto
  • – a parte, in un’altra ciotola unite le farine (mandorle e semi di lino), la polvere lievitante, la scorza delle tre arance e i semi della bacca di vaniglia
  • – unite i contenuti delle due ciotole e aggiungete il succo delle tre arance e le gocce di cioccolato e girate con un cucchiaio di legno
  • – versate il composto nei 4 pirottini per mini panettoni e poneteli sul piano di cottura del forno
  • – cuocete per 45 minuti
  • – terminata la cottura, tirate fuori i mini panettone senza farina al cioccolato e lasciateli raffredare

Per la glassa:

  • – sciogliete a bagno maria il cioccolato fondente aggiungendo un cucchiaino di olio di riso
  • – ricoprire la superficie dei mini panettone senza farina al cioccolato lasciando liberamente colare il cioccolato
  • – fate raffreddare
  • – decorate a piacere i mini panettone senza farina, io ho scelto di porre in superficie una stellina di frolla colorata con un colorante per dolci rosso

 

Panettone senza farina e senza glutine

Mini panettone senza farina e senza glutine

 

Panettone senza farina e senza glutine

Mini panettone senza farina e senza glutine

 

Panettone senza farina e senza glutine

Mini panettone senza farina e senza glutine

 

Panettone senza farina e senza glutine

Mini panettone senza farina e senza glutine

 

Panettone senza farina e senza glutine

Mini Panettone senza farina

 

Servite i vostri mini panettone senza farina al cioccolato con gioia,con tutta la positività che il Natale ci dona. Sarà un Natale speciale per tutti, lo so … e ve lo auguro di cuore!

Buon contest e alla prossima ricetta!

Manolo

 

Viaggiare senza glutine

 

Et voilà le vostre ricette in gara:

 

Ricette fuori gara

  1. 1. Mandorle pralinate di Silvia Eppur non c’è – Giudice del contest

_______________________________________________________________

Dagli amici/che blogger:

  1. 1. Tartufini di Cioccolato alla Cannella – di Manuela Vegeintable
  2. 2. Cioccolatini veloci con sale aromatizzato – di Manuela Vegeintable
  3. 3. Bundt Cake arancia e cioccolato bianco senza glutine – di Claudia Clau in the Clouds
  4. 4.Bavarese alle castagne – di Valentina La Ricetta che Vale
  5. 5. Biscotti senza glutine all’uvetta – di Valentina Chef Vale 
  6. 6. Ciambella speziata alla zucca – di Gaia La Gaia Celiaca
  7. 7. Gingerbread senza glutine – di Mimi Kitchenugs
  8. 8. Torta bicolore – di Laura Mamma che buono
  9. 9. Biscotti limone e zenzero senza glutine – di Alexandra Diversamente latte
  10. 10. Ghirlanda di biscotti di Natale – di Paola Acquolina in blog
  11. 11. Abete soffice gluten free – di Laura Mamma che buono
  12. 12. Stelle strudel – di Paola Acquolina in blog 
  13. 13. Torta al cioccolato e mele senza glutine – di Valentina Chef Vale

______________________________________________________________

Dagli amici/amiche di Instagram:

1. Polenta Porridge alla rapa rossa –  di  @bilanciaebilancieri

INGREDIENTI E DOSI PER 1 PERSONA
40 g di farina di mais finissima
3 g di zucchero di cocco bio
100 ml di bevanda di riso integrale bio
50 ml di succo di rapa rossa precotta
100 g di yogurt di soia al naturale senza zuccheri
3 g di semi di chia bio
4 g di fave di cacao bio in granella
50 g di banana.

Procedimento: Mettere in un tegame la farina di mais finissima.
Unire lo zucchero di cocco.
Versare la bevanda di riso integrale e il succo di rapa rossa.
Mescolare bene con un cucchiaio di legno per non formare grumi, quindi accendere il fuoco.
Far cuocere, a fiamma bassa, mescolando sempre finchè si otterrà la giusta in pochissimi minuti.
Lasciar intiepidire.
Aggiungere lo yogurt di soia al naturale, amalgamare bene e trasferire il composto in una ciotola.
Completare con i semi di chia, le fave di cacao in granella e la banana tagliata a fettine.
Gustare subito.

Polenta-porridge-alla-rapa-rossa1

2. Soffici biscotti natalizi gluten free di @renatamarini55

Ingredienti: 100g di farina di riso, 50g di mazeina, 100g di fecola di patate, 70ml di olio di arachide, 100g di zuccheri di canna, 1 uovo, 1 cucchiaino di lievito gluten free, la scorza di 1 limone grattugiata.

Procedimento: Mescolare gli ingredienti e formare una palla che dovrà essere tenuta in frigo per circa 1 ora, dopodiché stendere la pasta e ritagliare on gli stampi natalizi i biscotti. Infornare a 170° per circa 20 minuti. Decorare a piacere!

the free food lover

3. Linzer Torte Vegan+Gluten Free di @beautyfoodblog

Stampo da 18-20cm ø
200g DIY mix di farine senza glutine (oppure farina di farro integrale o tipo 2)
130g farina di mandorle o mandorle pelate
120g nocciole tostate e tritate ( o altre mandorle)
120g zucchero di cocco ( oppure muscovado o stevia)
220g BFB burro vegan all’olio* oppure 135g olio (vedi note)
150-200g circa marmellata ribes rossi
60g sciroppo di riso, agave o malto **
2 cucchiaini cannella o a piacere
¼ cucchiaino zenzero
2-4 chiodi di garofano o polvere
½ arancia bio, scorza grattugiata
1 cucchiaio farina di semi di lino + 3 cucchiai acqua (opzionale)
2g cremar tartaro o bicarbonato
una pizzico di sale
latte vegetale per spennellare
mandorle in scaglie per guarnire (opzionale)
1 sac à poche
Instructions
Pre riscaldare il forno a 180ºC
Foderare lo stampo con carta forno.
Preparare l’uovo di semi di lino mescolando la farina di semi di lino con l’acqua. Lasciar riposare per 5 minuti ( L’ uovo di lino non è necessario per la riuscita della ricetta).
Tritare grossolanamente le mandorle e le nocciole tostate con un robot da cucina. Dovrete ottenere una farina grezza. Non frullate troppo a lungo altrimenti otterrete un burro!
Setacciare la farina o il mio mix di farine senza glutine, aggiungere la farina di mandorle, le nocciole tritate finemente, cannella, zenzero, cremor tartaro, sale, scorza grattugiata e lo zucchero. Mescolare bene per amalgamare gli ingredienti.
A parte, unire la margarina, lo sciroppo o dolcificante liquido, i chiodi di garofano (se integri) e l’uovo di semi di lino. Frullare con un frullatore ad immersione fino a quando i chiodi di garofano non saranno completamente tritati. (Vedi foto) Non scaldare troppo il burro: eventualmente riporlo per qualche minuto in frigorifero.
Unire gli ingredienti secchi ai liquidi e impastare con le mani. (Vedi foto) L’impasto dovrà avere una consistenza simile ad una frolla molto umida. Se utilizzate un burro solido oppure una farina integrale, potreste aver bisogno di aggiungere 1-2 cucchiai di latte vegetale.
Distribuire circa ⅔ dell’impasto sulla base della tortiera ( Vedi foto). Risalire sui bordi come fosse una crostata e coprire la base con la marmellata. (Vedi foto)
Trasferire il restante impasto in una sac à poche con beccuccio tondo e creare la griglia / decorazione tipica della crostata. (Vedi Note per ricetta senza sac à poche)º
Ricoprire i bordi con mandorle in scaglie e spennellare con il latte.
Infornare 180º C per 45-55 minuti circa. La superficie dovrà scurirsi ma non deve annerire.
Spolverare con zucchero di cocco a velo ( opzionale) e servire tiepida o a temperatura ambiente.

Vegan-Linzer-Torte-Torta-linzer-vegan-senza-glutine-crostata-mandorle-niocciole-marmellata-vegan-glutenfree-linzer-torte-cranberry-almonds-hazelnut

4. Pan pepato senza glutine – di @lollobella77

50 gr di nocciole,50 gr di noci, 50 gr di mandorle,5/6 fichi secchi,50 gr uva passita,70 gr farina di grano saraceno,30 gr farina di castagne,100 gr miele millefiori(io biologico di un mio amico che vive a Genzano),50 gr cioccolato fondente,50 gr cioccolato gianduia senza glutine,40 ml di acqua,pepe,cannella e noce moscata.

Tostate la frutta secca e mettete in ammollo per circa 15’l’uva passa.Unite i due tipi di cioccolato e scioglietelo a bagnomaria(io non ho il microonde),in un altro pentolino scaldate il miele con l’acqua e quando sarà completamente sciolto unitelo al cioccolato,aggiungete poi la frutta secca,l’uva passita strizzata,i fichi tagliati a pezzetti e le due farine che avrete precedentemente miscelato insieme ad un cucchiaino raso di pepe,due di cannella ed uno di noce moscata.
Amalgamate il composto con una forchetta e poi velocemente con le mani,fino a formare un panetto che adagerete su un piccolo stampo(16 cm)foderato di carta da forno.Infornate a 180 gradi a forno già caldo e cuocete per 20’,lasciate poi raffreddare completamente prima di servire.

panpepato-senza-glutine

5. Crepes ripiene alla banana – di @eatwell_livecrazy

1 banana,  cacao amaro, kiwi, noci, 50g di farina di avena certificata e senza glutine , 60g di albumi, 100g di latte vegetale Mettete un mestolo del composto sulla padella ben calda, dopo 5 minuti girate la crepe e lasciate cuocere per altri 2/3 minuti.

IMG_2595

6.“Torta di pinocchio e la fata turchina” vegan-glutenfree di @mattijust.ino

– FROLLA AL PISTACCHIO: 130gr farina di grano saraceno, 100gr di farina di riso, 60gr di pistacchi non salati senza guscio (finemente tritati), 60ml acqua, 80ml olio di mais, 90gr di zucchero di canna fine, scorza grattugiata di mezzo limone, mezzo cucchiaino da caffè di polvere lievitante senza glutine
Mescolare tutti gli ingredienti, creando un impasto omogeneo. Avvolgere l’impasto con pellicola per alimenti.
Riposo in frigo: 1 ora

– CREMA AL CIOCCOLATO (da forno): 500ml latte di mandorle, 50gr fecola, 10gr cacao amaro in polvere, 90gr zucchero, 100gr cioccolato fondente
– PERE DECANE (2), tagliate a fettine sottile, con succo di mezzo limone
Per la crema, unire latte di mandorle, fecola, cacao e zucchero, evitando che si formino grumi, e cuocere a fiamma bassa per 5-6 minuti. Unire poi il cioccolato fondente a scaglie.

Stendere la frolla preparata sino all’altezza di 1 cm e foderate con essa una teglia oliata (io ho usato la teglia rettangolare da plumcake). Versare quasi tutta crema al cioccolato nel guscio di frolla. Sistemare le fettine di pere (a lisca di pesce), facendole affondare delicatamente nella crema, perpendicolari alla base. Coprire con la restante crema al cioccolato.
Infornare in forno ventilato a 150°C o in forno statico a 170°C per 35-40 minuti. Lasciare raffreddare completamente, poi togliere dallo stampo.

– MERINGA ITALIANA: 135ml di acquafaba, 175gr zucchero semolato + 25gr zucchero, 50ml acqua
In un pentolino, scaldare 175gr di zucchero e 50ml di acqua (senza mescolare) sino alla temperatura di 121°C. Intanto cominciare a montare l’acquafaba e il restante zucchero in una planetaria, e versarvi a filo lo sciroppo precedentemente ottenuto. Montare sino a completo raffreddamento del composto.
Una volta pronta, grazie ad un sac a poche, disporre la meringa sulla torta ormai fredda (decorazione a piacere) e fiammeggiare con un cannello.

– GRANELLA DI PISTACCHI (non salti e spellati) E GRUE DI CACAO, per decorazione finale.

Conservare in frigo fino al servizio in tavola.

torta vegana

7. Torta Morbidosa – di @alice_alicesnoglu

Ingredienti:
200 g di farina di riso, 50 g fecola di patate, 250 g di zucchero semolato, 3 uova, 250 g di panna liquida fresca, 8 g di lievito per dolci non vanigliato, semini di mezza bacca di vaniglia.
Procedimento: Montare le uova con lo zucchero e i semini di vaniglia fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.
Unire la farina setacciata e la fecola con il lievito, poca alla volta con movimenti delicati dal basso verso l’alto.
Montare la panna montata e aggiungerla sempre a mano, con una spatola e con movimenti dal basso verso l’alto.
Trasferire l’impasto nello stampo precedentemente imburrato e infarinato e cuocere in forno a 180°C per circa 35 min. (Fare la prova stuzzicadenti).

torta morbido

8. Crepe Babbo Natale Christmas Pink – di @eatwell_livecrazy

30 g di occhi di Avena istantanea , 70 g di albumi e 1/4 di banaba

Farcire con banana e ricoprire di yogurt greco naturale mescolato con marmellata di lamponi

crepe-natale

9. Cupcakes natalizi al cioccolato – di @eatwell_livecrazy

per 6 muffin:
60g farina di avena
45g farina di riso
115g albume
55g latte vegetale
1 banana
5g cacao amaro
10g scaglie di cioccolato fondente
Aroma alla vaniglia
5g lievito vanigliato

Schiacciare la banana con una forchetta o con le fruste del frullatore, aggiungere gli alimenti solidi poi quelli liquidi, riempire gli stampini per muffin (non fino all’orlo), infornare a 180° ventilato per 13-15 min

P.S. La dolcezza è data solo dalla banana, se siete abituati a gusti più dolci aggiungete un po’ di zuccchero

cupcake al cioccolato

10. Praline al cartoccio – di @alice_alicesnoglu

Ingredienti:
300 gr di biscotti senza glutine, 100 gr di zucchero, 100 gr di burro, 50 gr di granella di nocciole, 30 gr di cacao amaro in polvere (40 gr per chi decidesse di non usare biscotti al cacao)
2 tuorli, 2 cucchiai di caffè. Guarnire a piacere con: cacao amaro, cacao dolce, granella di noci, granella di nocciole.
Sbattere i tuorli con lo zucchero e il caffè. Tritare i biscotti. Aggiungere alle uova, i biscotti tritati, il cacao in polvere, la granella di nocciole e il burro ammorbidito. Impastare a mano tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto piuttosto compatto.
Realizzare le palline di cioccolato della dimensione che più desiderate, prendendo poco impasto per volta, compattarlo inizialmente con le dita e poi ruotarlo tra i palmi delle mani fino ad ottenere una piccola sfera. Inumidire i palmi delle mani con alcune gocce d’acqua e ruotare nuovamente la pallina di cioccolato tra i palmi per facilitare l’adesione della guarnizione scelta. Dopo aver inumidito la pallina guarnire a piacere.
Riporre in frigorifero per 30 minuti circa prima di servire.

praline-al-cioccolato

11. Dolcetti al cocco gluten free – di @patriziaf_
4 albumi, 200gr di zucchero semolato, 250gr di farina di cocco
Procedimento:
Montare le chiare con lo zucchero e, quando si ottiene un composto montato a neve ferma, aggiungere la farina di cocco all’impasto.
Formare delle palline con il composto, da inserire nei pirottini, per poi infornare a 160° per 15 minuti.
Per la decorazione:
Temperare il cioccolato (io ho usato cioccolato fondente al 72%) e colare sul dolcetto.
Spolverare con farina di cocco e aggiungere a piacere la decorazione di zucchero che più si addice alla festa del momento! Io ho optato per il bastoncino di zucchero!
È tutto! .

Dolce di Natale

12. Fiocchi di neve – di @plaisirs_sans_gluten

Ingredienti per 6 biscotti:
50 g burro
180 g farina
50 g zucchero
3 gocce aroma di vaniglia
25 g miele
1 cucchiaio di latte
1 uovo
1 pizzico di sale
PROCEDIMENTO:
In una ciotola, con l’aiuto di una forchetta, lavorate a crema il burro e lo zucchero.
Incorporate l’uovo, l’aroma di vaniglia e il miele, poi aggiungete la farina, un cucchiaio di latte e un pizzico di sale.
Trasferite tutto su una spianatoia e impastate fino ad ottenere un panetto che metterete in frigo a raffreddare per 30 minuti.
Una volta trascorsi 30 minuti, prendete il panetto, tagliate dei pezzetti e premeteli negli stampi a fiocco di neve (io ho utilizzato degli stampi in silicone)
A questo punto infornate a 190° per 15 minuti.
Una volta che i biscotti si saranno raffreddati potrete decorarli come preferite.

biscotti senza glutine

13. Torta cioccolato, pere e mandorle senza glutine – di @alessiamoda_patisserie

Ingedienti: 4 uova, 120 gr cioccolato fondente, 100 gr di mandorle, 100 ml olio di semi, 150 gr di zucchero, 3/4 pere, 1/2 bustina di lievito.
Procedimento: sciogliete a bagnomaria il cioccolato e una volta sciolto aggiungete l’olio. Fate raffreddare e nel frattempo montate a neve ferma gli albumi. In un’altra ciotola montate i tuorli con lo zucchero e quando il composto risulterà chiaro e spumoso aggiungete le mandorle tritate (potete anche usare la farina di mandorle), il composto di cioccolato ed olio, il lievito e 2 pere tagliate a dadini. Per ultimo aggiungete gli albumi e mescolate fino ad amalgamare il tutto.
Prendete una tortiera (io ho usato una da 28) ungetela con olio e cacao amaro e versate il composto.
Infornare a forno già caldo a 180° per 50 minuti.
Fate raffreddare prima di servire.
(Dopo la cottura l’interno della torta deve essere risultare morbido).

torta-senza-glutine

14. Parrozzo abruzzese senza glutine – di @plaisirs_sans_gluten

INGREDIENTI PER 4 PICCOLI PARROZZI:
3 uova
1/2 bustina di lievito Paneangeli
1/2 bicchiere di amaretto Disaronno
150 g farina
130 g zucchero
100 g di mandorle tostate
1/2 bicchiere d’olio
50 g di cioccolato fondente
PROCEDIMENTO:
Separare i tuorli dagli albumi.
Una volta montati a neve gli albumi, montare i tuorli con lo zucchero con uno sbattitore elettrico.
Quando il composto risulterà chiaro e spumoso aggiungere l’olio (un po’ per volta), le mandorle tostate (tritate) e l’amaretto.
Continuare a mescolare bene con una frusta.
In seguito aggiungere al composto gli albumi montati a neve e, con una spatola, mescolare delicatamente dal basso verso l’alto.
Infine aggiungere la farina (setacciata) e il lievito.
Continuare a mescolare delicatamente. Con un po’ d’olio e farina ungere per bene gli stampi e versare il composto al loro interno. Infornare a 150° per circa 35 minuti (forno preriscaldato), fino a quando la superficie non risulterà ben dorata.
Una volta tirati fuori dal forno dedicatevi alla glassa al cioccolato. In un pentolino sciogliere il cioccolato fondente con 3 gocce d’olio a bagnomaria. Una volta che il cioccolato sarà sciolto ricoprire i parrozzini e decorarli con una spolverata di mandorle tostate tritate.

torta-senza-glutine

______________________________________________________________

Dagli amici/amiche di Facebook:

1. Torta Caraibi di Montersino di @robertasala ispirata ad una ricetta di Cioccolato&Liquirizia

Ingredienti torta Caraibi Montersino
DACQUOISE AL COCCO E PISTACCHIO
80 grammi di albumi
80 grammi di zucchero semolato
30 grammi di farina di cocco
30 grammi di zucchero a velo
40 grammi di pistacchi non salati
CREMOSO AL CIOCCOLATO
65 grammi di tuorli
30 grammi di zucchero semolato
165 grammi di latte di mandorle
2 grammi di colla di pesce in fogli
80 grammi di cioccolato al 70% in pezzetti
CHIBOUSTE AL COCCO
160 grammi di tuorli
50 grammi di zucchero semolato
30 grammi di amido di mais
250 grammi di latte di cocco
12 grammi di colla di pesce in fogli
220 grammi di albumi
190 grammi di zucchero semolato
50 grammi di burro di cacao grattugiato
GELATINA DI LAMPONI
250 grammi di lamponi

Roberta sala

2. Torta Autunnale Gluten Free – di Miriam Morolla

Si tratta di una torta preparata con farina senza glutine, noci, una mela, una pera, un caco, poco zucchero e ricotta senza lattosio.
Aiutandomi con la planetaria ho amalgamato 3 tuorli con 140g di zucchero, ho aggiunto poi 100g di ricotta senza lattosio aggiungendo a mano a mano 300g di farina senza glutine. Ho messo poi 50g di olio cuore, una bustina di lievito per dolci, la mela + pera + caco e l’albume montato a neve.
Ho informato il tutto per 40 minuti.
Una volta che la torta si è raffreddata, l’ho ricoperta con una fontana di cioccolato fondente, spicchi di clementine e noci.
Tanti ingredienti che uniti tra loro con il giusto equilibrio hanno dato vita ad una torta morbidissima e deliziosa.

torta-autunnale