GLUTEN FREE, SECONDI

“Mai ‘na gioia”? Tranquillo, non sei il solo!

Anche a te sarà capitato il periodo “no” nella tua vita. Quando ti capita, ti senti demotivato, “floscio”, senza obiettivi da raggiungere e talvolta triste. Ti senti in trappola e vorresti uscirne fuori, ma non sai come. Soprattutto sembra che mai come in questo periodo tu abbia la capacità di collezionare motivi per cui esclamare: “mai ‘na gioia!“. In questi momenti io però, ho imparato una cosa:  fare qualsiasi cosa!  Fare semplicemente un gesto diverso da quello che hai fatto fino al momento prima, può essere – non la soluzione – ma la maniera per cercare di reagire evitando l’affossamento.

Depressione

L’importante  è “SHAKERARE” !

So bene come ti senti, sei bloccato, svogliato e senza energie  e ciò perchè semplicemente…lo sei! Ti svegli la mattina, vai al  lavoro, svolgi meccanicamente il tuo incarico come ogni giorno , torni a casa, vai a letto e…ricominci da capo il giorno dopo. E così senti che le tue giornate sono pessime, che ti sfuggono dalle mani, che sono prive di stimoli  ed hai semplicemente bisogno di andarteli a cercare. Ora, non ci interessa cosa di preciso andrai a fare, ma è importante capire che il fatto stesso di cambiare la routine , spesso basta per dare una “shakerata” alla nostra vita e stimolare la curiosità e vitalità.

Chi si ferma è perduto!

Diverse persone si sentono infelici perchè non hanno nulla nella loro vita che li stimoli, per questo è necessario compiere molte attività, fino a trovare qualcosa che veramente fa per te. Dalla più semplice (ma indispensabile) che è incontrare amici, praticare uno sport, dedicarsi ad una passione … fino a quelle piccole azioni che ci gratificano anche, come prendersi un gelato, comprarsi un libro, andare al mare … Insomma, non puoi essere pigro, prova e ri-prova diverse attività, parti magari col farti una bella passeggiata, male che vada smaltirai qualche caloria di troppo o farai nuove conoscenze! L’importante quindi è non star fermi, non essere ciechi davanti ad un momento debole, ma neanche farsi mangiare.

Fai qualcosa, qualsiasi cosa e comincerai già inconsapevolmente a cambiare la tua vita,                                            a dargli una bella colorata!

Shake your free life

Naturalmente non bisogna rimanere troppo indifferenti ai momenti meno felici, bisogna sapersi anche analizzare come persona dentro il problema stesso. Dobbiamo saperci capire e talvolta, conoscerci, anche in un contesto negativo. Sentire come il tuo corpo reagisce, cosa pensi, quali sono le immagini che hai più di frequente in mente e farsi piccole domane, ripetute ed efficaci;  sono tutti piccoli esercizi che aiutano ad analizzarsi. Ad esempio, in un momento di forte abbattimento di umore possiamo chiederci “Cosa sento?“, “cosa sente la mia mano, il mio braccio, la gamba … il mio corpo“. Scrivere poi  le  sensazioni, rileggerle e ripetere la stessa domanda sulla risposta data , fino ad arrivare al punto fondamentale, quello che causa la nostra apatia.

 

Quello che più a te piace e diverte … 

Ma veramente è importante fare qualcosa di nuovo e di diverso. Io per esempio nella cucina e con il mio blog,  ho trovato lo “sfogo” o il mio “passatempo” … anche se a me piace chiamarla semplicemente (e giustamente) la mia passione! Cucino e scrivo di sera dopo cena, in treno, in metro, la mattina … insomma quando ne ho voglia e ne sento il bisogno, prendo il mio mac e scrivo! E la cosa bella è che mi diverto, anche perché dal preparare una semplice ricetta, mi si apre un mondo e tante altre attività, perché pubblicare un articolo non significa solo scrivere, ma anche fotografare, decorare, allestire shooting fotografici, cercare musiche, canzoni – ve ne ho già parlato in questo articolo – … insomma … riesci a dare una forma e vita a ciò che vuoi fare con tutto te stesso!

 

E le mie zucchine tonde ripiene nascono proprio  da una giornata “no” …

E quella che vi lascio è una ricetta che ho preparato proprio una mattina in cui ero sfiduciato; attendevo una mail importante per  il mio blog e non è arrivata; così mi sono rattristito, non ci speravo, non attendevo più nulla  ma solamente continuavo a lamentarmi  tirando così,  sotto un masso la mia autostima. Cosa ho fatto? Beh, sono uscito a fare la spesa al mercato, ho preso appositamente questi ingredienti e ho preparato queste zucchine tonde ripiene. E posso assicurarvi che per tutto il tempo della preparazione non ho pensato a nulla,  se non alla buona riuscita della ricetta. Pensavo già alle foto, a cosa scrivere nell’articolo e a come un piccolo gesto  mi abbia aiutato a venire fuori da un momento poco felice.

Shakerate la vostra vita!

Manolo

Zucchine tonde ripiene

Zucchine tonde ripiene

– Le zucchine tonde, le uova, gli agretti e il limone provengono da un’azienda agricola delle campagne romane che quotidianamente apre il suo mercato a noi clienti –

Ingredienti per 4 zucchine:

4 zucchine tonde
125 g di grano saraceno
2 uova
100 g di agretti
La scorza di 1/2 limone biologico e non trattato
Pecorino romano
olio EVO
curcuma
sale e pepe

Preparazione delle zucchine tonde ripiene:

  • – Cuocete in acqua bollente il Grano Saraceno per i minuti indicati, scolatelo e lasciatelo raffreddare
  • – Cuocete in acqua bollente anche gli agretti o, come me, cuoceteli a vapore e lasciateli raffreddare
  • – Lavate bene le zucchine tonde e tagliate via la parte superiore (il capello) senza buttarlo
  • – Con l’aiuto di un cucchiaio scavate tutta la polpa all’interno senza buttarla via
  • – Tagliate gli agretti e  la polpa interna delle zucchine in pezzi moto piccoli
  • – In una ciotola versate il grano Saraceno, gli agretti e la polpa delle zucchine, la scorza grattugiata di mezzo limone, 1 pizzico di curcuma, un filo di olio EVO, sale e pepe e mescolate tutto
  • – Sbattete le uova e versate anch’esse nella ciotola con gli altri ingredienti
  • – Riempite le zucchine per bene e abbondantemente, adagiatele su una pirofila con carta da forno o un filo di olio
  • – Accanto – e non sopra-  adagiate anche i cappelli delle zucchine
  • – Cospargete altro pecorino romano sopra le zucchine
  • – cuocete in forno a 160° per 1 ora e altri 5 minuti con il grill perché si formi una crosticina
  • – Rimettete la parte superiore della zucchina sopra di essa, spargete ancora un filo di olio Evo e servite le zucchine tonde ripiene

Potete sostituire il grano saraceno con il riso o  con il cous cous

 

 

zucchine tonde ripiene

zucchine tonde ripiene

Zucchine tonde ripiene

zucchine tonde ripiene